Nelle scorse ore il giornalista sportivo Gianni Balzarini ha registrato sul proprio canale Youtube un video messaggio dedicato alle indiscrezioni che vorrebbero Massimiliano Allegri a rischio esonero anticipato a causa dello sfogo avuto dal toscano contro alcuni dirigenti del club bianconeri e del giornalista Guido Vaciago nel post di Atalanta-Juventus.

Pochi minuti fa, la Juventus ha comunque diffuso un comunicato ufficiale con l'esonero del tecnico: "La Juventus comunica di avere sollevato Massimiliano Allegri dall’incarico di allenatore della Prima Squadra maschile.

L'esonero fa seguito a taluni comportamenti tenuti durante e dopo la finale di Coppa Italia che la società ha ritenuto non compatibili con i valori della Juventus e con il comportamento che deve tenere chi la rappresenta.

Si conclude un periodo di collaborazione, iniziato nel 2014, ripartito nel 2021 e terminato dopo le ultime 3 stagioni insieme con la Finale di Coppa Italia. La società augura a Massimiliano Allegri buona fortuna per i suoi progetti futuri".

Balzarini: 'La Juventus vorrebbe ancorarsi a un licenziamento per giusta causa di Allegri ma non ci sarebbero gli estremi'

Il giornalista sportivo Gianni Balzarini ha parlato sul proprio account Youtube commentato l'indiscrezione che vorrebbe Massimiliano Allegri a rischio licenziamento per lo sfogo avuto dal toscano nel post di Atalanta-Juventus: "Allegri ha diretto l'allenamento di oggi e a questo punto mi sento di dire che o viene esonerato questa sera a borsa chiusa o trovo difficile che verrà allontanano domani o peggio domenica.

I tempi per vedere un prematuro esonero di Allegri scadono entro la giornata di oggi, altrimenti si andrà avanti con lui fino alla partita col Monza, dopo di ché verrà preso il provvedimento. Un provvedimento che la Juventus vorrebbe ancorare ad un licenziamento per giusta causa evitando cosi di corrispondere ad Allegri l'ultimo anno di contratto.

Quello che arriva da Torino però è che sarà difficile che questa richiesta sarà accolta perché non ci sarebbero gli estremi e quindi si dovrebbe arrivare ad un esonero normale".

Balzarini, parlando poi dei motivi per i quali Allegri avrebbe avuto quella reazione, ha detto: "Si è sentito solo, si è definitivo un parafulmine da gennaio in avanti, quando è venuta a mancare la vecchia società e sono subentrati i nuovi dirigenti.

Allegri alla Juventus ha fatto l'allenatore, lo psicologo, il dirigente, insomma ha fatto un po' tutto affrontando anche le situazioni extra-campo. Inoltre a gennaio aveva chiesto un centrocampista ed un difensore affidabile: lui voleva Bonaventura o Pereyra ma arriva Djalò che ancora non si è visto in campo ed Alcaraz. Delle richieste che nascono dalle assenze di Pogba e Fagioli e dalla volontà di rimanere attaccato all'Inter".

I tifosi della Juventus commentano le parole di Balzarini: 'La società ha usato lo stesso comportamento con Pirlo'

Tanti tifosi hanno commentato le parole di Balzarini: "Balzarini, ma ricordo male o quello che oggi Allegri rivendica come cattivo comportamento della società nei suoi confronti è lo stesso trattamento che subì Pirlo dopo l'incontro a Forte dei Marmi tra Allegri e Agnelli"?

scrive un utente di Youtube.

Un altro poi aggiunge: "La società doveva essere presente e difendere il tecnico e la squadra davanti a tutti. In particolare con certa stampa e soprattutto verso una Figc che ha cercato fino a mercoledì sera di tagliarci le gambe".