Le bollette energetiche subiranno un doppio calo a partire dal primo gennaio 2016. Ad annunciarlo è l'Autorità energetica prendendo ad esempio una famiglia media italiana che consuma 2700 kWh all'anno, per la quale si registrerà una riduzione della spesa pari all'1,2% per quanto riguarda la luce, mentre per il gas il risparmio sarà più sostanzioso arrivando ad un -3,3%. In totale si risparmierà circa 60 euro in 12 mesi.

Sono state approvate dall’Autorità, infatti, le regole per il nuovo periodo regolatorio che va dal 2016 al 2023 per tutto il settore energetico, che premiano gli investimenti degli ultimi anni che hanno portato innovazione ai clienti, rendendo più efficienti i servizi e le reti di distribuzione esistenti sul territorio nazionale.

Questo nuovo piano riporta al centro dell'attenzione il cliente finale con una maggiore stabilità dei servizi e una maggiore attenzione allo sviluppo di fonti rinnovabili. Gli investimenti garantiranno il potenziamento "dell’ultimo miglio" di una utenza domestica, rendendo accessibili anche tutte le informazioni che riguardano il proprio profilo tramite nuove tecnologie definite smart metering. Per il prossimo anno si calcolano, dunque, risparmi complessivi del valore di700 milioni di euro.

La nuova bolletta

La parola d’ordine saràsemplicità. La bolletta 2.0 assumerà un aspetto più smart, tutta concentrata inun unico fogliodove saranno elencate tutte le voci di spesa e i dati dellafornitura di energia indicati in modo piùchiaro, comprensibile a tutti, rinnovando anche il format attuale.

Ad esempio i servizi di vendita cambieranno nome chiamandosi“spesa per la materia energia/gas naturale”, mentre i servizi di rete si chiameranno“spesa per il trasporto e gestione del contatore”. Inoltre nel foglio sarà indicato il costo medio unitario del kilowattora per metro cubo. Per chi volesse approfondire ulteriormentele voci indicateci sarà la possibilità di chiedere al proprio fornitore maggioridettagli che verranno forniti sempre in caso di reclami.

Anche i conguagli risulteranno più comprensibili e saranno evidenziati in uno spazio apposito in modo tale da risaltare subito all'occhio del cliente se ci sono stati errori nella fatturazione.

Data la sempre maggiore diffusione dei dispositivi portatili, un'altra novità e quella di poter chiedere di ricevere la bolletta in formato digitale sul proprio computer, tablet o smartphone approfittando di un piccolo sconto.

Rimane, comunque, l'emissione in formato cartaceo.Ogni utente, quindi, pagherà in modo equo soloi servizi che utilizza, ossia gli verrà corrisposto l’esatto importocongruente con i costiedifferenziato a seconda della potenza.

Segui la nostra pagina Facebook!