Dopo l'aumento dei prezzi dovuto alla variazione del compenso per copia privata, i prodotti Apple (e non solo), hanno subito un aumento di prezzo; questo aumento è circoscritto al solo territorio Italiano. Gli appassionati dell'azienda made in Cupertino, non sono rimasti inermi dopo questo aumento,ed hanno manifestato tutto il loro malcontento. Questo malcontento è scaturito dalla mancata copertura della differenza di prezzo da parte di Apple, che ha ancora una volta aumentato i prezzi nella nostra nazione.

La mancata copertura,oltre a suscitare il malcontento dei consumatori,ha fatto si che la SIAE attraverso una nota ufficiale,si schierasse apertamente contro Apple, affinché venissero tutelati gli interessi dei consumatori. 

NOTA SIAE:

"La Siae prende atto con rammarico dell'incremento dei prezzi dei dispositivi Apple, fatto che dimostra ancora una volta come la multinazionale americana abbia come unico obiettivo quello di aumentare i propri profitti attraverso la discriminazione dei consumatori italiani rispetto a quelli degli altri Paesi europei dove,pur in presenza di una copia privata più elevata, i prezzi restano notevolmente più bassi"



Come si evince dalla nota, la Siae cerca di tutelare i consumatori Italiani, discriminati dal colosso californiano, ed invita tutte le altre associazioni di consumatori ad unirsi a loro in questa battaglia di tutela dei consumatori italiani.

Questo approccio durissimo della SIAE, ha fatto seguito ad una promessa a tutti i consumatori, volta a sottolineare la scorrettezza del colosso americano:

"Per dimostrare la scorrettezza del colosso americano, la Siae si riserva di vendere in Italia iPhone ai prezzi francesi, favorendo così i consumatori ed evitandone l'ingiustificata depredazione decisa dall'azienda di Cupertino".

L'affermazione "la Siae si riserva di vendere in Italia iPhone ai prezzi francesi" non si sa ancora in cosa consista ma resteremo in attesa di eventuali sviluppi ma curioso è anche il fatto che Apple ancora non abbia risposto a questa nota,quindi restiamo in attesa della risposta dell'azienda Californiana.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto