Circa una settimana fa l'ex calciatoreDiego Armando Maradona si era rercato a Roma andando a trovare papa Francesco e la sera di domenica 7 settembre 2014 si è resoprotagonista di un avvenimento alquanto spiacevole e discutibile, ilfatto è stato ripreso da un ragazzo con il cellulare e prontamentepostato su YouTube. L'ex calciatore argentino DiegoArmando Maradona si trovava in villeggiatura a Dubrovnik inCroazia e all'uscita di una discoteca del luogo è stato partecipe inuna rissa furibonda. Diego sotto l'effetto di alcool haaggredito due uomini di origine croata che a quanto pare erano i suoifan in procinto di chiedergli di poter scattare qualche foto insieme.



I motivi di questa reazione violenta daparte di Maradona non sono ancora del tutto chiari, ma secondole testimonianza di chi era presente durante il fatto pare che lacausa sia stata una domanda formulata da uno dei due fan inerente aSergio Aguero, il centravanti del Manchester City che è anche l'exconiuge di Giannina, una delle figlie di Diego. Maradona si è scagliato controil suo fan prendendolo a pedate e tirandogli contro alcune bottigliedi vetro esprimendosi con appellativi che non si possono ripetere, aquesto punto sono intervenute alcune persone per cercare di fermarloe calmarlo.

Poco dopo alcuni amici di Maradonasono riusciti a trascinarlo via con decisione, cercando inqualche modo di sottrarsi a traversie ben peggiori.

Il sito online Live Leak in un videodilettantesco dichiara che successivamente Diego è salito suun taxi insieme ad una prostituta del luogo. Per quanto riguarda la polizia croataha dichiarato di non aver ricevuto alcuna querela inerente la rissa,perciò non è stata avviata nessuna procedura penale, ma gli agenticonfermano di essere venuti a conoscenza dell'accaduto proprio lastessa sera della lite.



Maradona è noto per lescazzottate, infatti ricorderete la colluttazione che vide comeprotagonista proprio Diego che avvenne nel corso della partitadell'Al Shabab, a causa di alcune offese rivolte alla sua compagnaVeronica Ojeda.

Segui la nostra pagina Facebook!