Al 15 ottobre 2014, nell'ambito delle indagini in atto relativamente all'ormai famoso caso della sparizione della mamma di Costigliole d'Asti cioè Elena Ceste, moglie di Michele Buoninconti, l'attenzione deve necessariamente soffermarsi su un dettaglio inizialmente poco considerato che deve pure avere una spiegazione e cioè la scomparsa del cane di famiglia avvenuta successivamente a quella della signora: di seguito alcune notizie sul caso.



In paese è ben noto che i figli della signora amavano molto il cagnolino e quindi la sua sparizione non è passata inosservata.

Forse qualcuno teme che l'animale possa riconoscere l'odore della padrona o di oggetti (abiti?) a lei appartenuti? Dov'è il cane? Nessuno lo sa. C'è di più: il periodico specializzato in casi simili "Giallo" ha rivelato che alcune "cimici" sono state collocate nella casa al fine di intercettare conversazioni ritenute utili allo svolgimento successivo delle indagini. Proprio a seguito di queste intercettazioni sarebbe emerso un quadro preoccupante relativo al comportamento di Michele Buoninconti il quale sarebbe stato sorpreso a parlare con toni aggressivi ai figli.





I bambini sono quattro, tra i 6 e i 13 anni. Il padre, Michele Buoninconti, dice loro di fare quello che gli chiede se non vogliono perdere anche lui. Frasi inquietanti ma soprattutto tutte da decifrare. Di cosa ha paura l'uomo stando a quanto sappiamo a oggi, 15 ottobre 2014? È solo un modo di spaventarli per tenerli sotto controllo? Possiamo facilmente immaginare quale può essere il loro stato d'animo in questi difficili mesi.





Resta il mistero del cane del quale ci siamo occupati in precedenza. Secondo alcuni sarebbe stato affidato da Michele Buoninconti alla persona che gliel'aveva procurato. Per quale motivo? Perché privare i bambini, che erano certamente affezionati all'animale domestico, di una compagnia affettuosa e di un'occasione di indubbio svago, utile a stemperare la tensione in una fase molto delicata della loro vita, quando, per l'assenza della mamma, l'importanza delle piccole cose che rimanda alla felicità familiare viene amplificata inevitabilmente?

Elena Ceste manca dalla sua villetta di Costigliole d'Asta da ormai nove mesi. Dopo le prime ipotesi di un allontanamento volontario si cominciano a valutare altre opzioni circa la sua sorte.

Segui la nostra pagina Facebook!