Nuovo caso a New York, diun afroamericano che, disarmato, è stato freddato e ucciso da unagente delle forze dell'ordine. Il tutto viene definito un tragico edrammatico incidente. Ciò avviene mentre a Ferguson,in Lousiana, si sta attendendo la decisione per quantoriguarda la morte di un altra persona di colore, di soli diciottoanni che è stata uccisa da un agente di polizia l'estatescorsa. Si chiamava Michael Brown. Il nuovo caso di New York invece riguarda un ragazzo di ventotto anni di nome Akai Gurley che è stato colpito dai colpi di pistola in pienopetto.

I siti americani definisco il poliziotto che lo ha ucciso unpo' nervoso. Ma vediamo la ricostruzione dei fatti.



Il tutto è avvenuto nella notte diieri a Brooklyn verso le 23:15. Peter Liang, ilpoliziotto, stava svolgendo insieme ad un suo collega ciò chedefiniscono una perlustrazione verticale in unostabile. Stavano scendendo i vari piani partendo dall'ottavo. Alsettimo piano spunta fuori il ventottenne che insieme alla suafidanzata, Melissa Buttler, stava attendendo l'arrivodell'ascensore.

Proprio in quegli attimi l'agente ha puntato lapistola verso il torace del ragazzo è ha sparato. Unpoliziotto ha affermato che il suo collega sentendo il rumore tra letenebre, si sarebbe innervosito e per questo avrebbe aperto il fuoco.Dopo gli spari però la vittima e la sua fidanzata sarebberoriusciti a scendere qualche altro piano ma al primo piano il ragazzoavrebbe perso conoscenza. E' stato portato all'ospedale piùvicino dove poi è avvenuto il decesso.

L'agente ora saràinterrogato dal procuratore che deciderà le accuse contro dilui. Il capo di polizia di New York ha definitototalmente innocente la vittima e ha descritto la tragedia come untragico errore.

A Ferguson invece nella notte digiovedì vi sono stati attimi di terrore tra manifestanti e poliziaproprio davanti al quartiere delle forze dell'ordine. I manifestantiavrebbero schernito almeno trentuno poliziotti.

Il poliziottoaccusato sarebbe pronto a dimettersi.  

Segui la nostra pagina Facebook!