Si continua a parlare dei due casi di cronaca nera del momento, quelli di Elena Ceste e Roberta Ragusa, di cui ad oggi 27 dicembre si sta cercando ancora una verità definitiva sulla loro misteriosa sparizione nel nulla. Per quanto riguarda quella di Elena Ceste, dopo il ritrovamento dei resti lo scorso ottobre, adesso si cerca di capire chi sia stato l'assassino della mamma di Costigliole d'Asti.

Le ultime notizie di queste ore rivelano che il medico legale che ha coordinato gli esami sui resti di Elena Ceste, ha fatto sapere che dall'autopsia che è stata fatta nei giorni scorsi non sapremo mai il modo in cui Elena è stata uccisa: i resti, infatti, sono rimasti per molto tempo all'intemperia e questo non permetterà di stabilire con esattezza le cause della morte.

Secondo gli inquirenti la donna potrebbe essere morta strangolata, ma come vi dicevamo si tratta di supposizione.

Elena Ceste e Roberta Ragusa, le ultime news: la verità verrà fuori?

Una notizia davvero terribile per i familiari di Elena Ceste, che forse non scopriranno mai la verità sulla morte della donna. Ad oggi 27 dicembre, l'unica persona che è stata iscritta nel registro degli indagati è Michele Buoninconti, marito di Elena, il cui racconto secondo gli inquirenti ha sempre fatto "acqua da tutte le parti": tuttavia, visto che l'autopsia non è in grado di darci notizie certe, difficilmente sapremo con esattezza se è stato proprio Michele oppure no. Tra qualche giorno i resti di Elena verranno restituiti alla famiglia ed entro le prime settimane di gennaio 2015 verranno celebrati i funerali della donna.

Un altro giallo che potrebbe rimanere irrisolto è quello di Roberta Ragusa, la mamma della provincia di Pia, ormai sparita nel nulla da quasi tre anni.

I migliori video del giorno

Il prossimo marzo si terrà la prima udienza del processo contro Antonio Logli, marito della donna, accusato di omicidio e soppressione ci cadavere. I figli di Roberta e Antonio, in questo processo, sono "parte offesa". A distanza di tre anni il corpo di Roberta non è stato mai ritrovato e dalle ultime notizie si teme che possa essere stato bruciato proprio da Logli, che in questo modo si sarebbe liberato per sempre da ogni possibile accusa.