Continuano ad essere avvolti nel mistero i casi di Elena Ceste e Guerrina Piscaglia, di cui sono state fornite tutte le ultime news nel corso della diretta tv di Quarto Grado trasmessa il 24 gennaio in prime time su Rete4. 

Vediamo subito le ultime news ad oggi 24 gennaio sul caso di Guerrina Piscaglia: le telecamere di Quarto Grado nei giorni scorsi hanno avvicinato don Graziano, il padre che rimane l'unica persona indagata e che continua a non parlare davanti ai giudici e agli inquirenti. Remo Croci, ha cercato di strappargli dalla bocca qualche dichiarazione, ma per il momento il prete continua a dire di non avere mai avuto nessuna relazione d'amore con Guerrina. In paese, però, circolano diverse voci tra cui quella che all'interno della parrocchia di Ca Raffaello le donne si recavano non soltanto per pregare: nello specifico si ipotizza che don Graziano potesse aver avuto dei rapporti sessuali anche con altre donne.

Guerrina Piscaglia e Elena Ceste, le ultime notizie: presto la verità?

Nonostante don Graziano continui a dire di non avere mai avuto dei rapporti fisici con Guerrina, ad "incastrarlo" ci sono i tantissimi messaggi che i due si sono scambiati nel corso dei mesi prima della scomparsa della donna, tra cui quello in cui Guerrina dice "adesso vengo in parrocchia e facciamo l'amore". Qual è la verità? Don Graziano sta mentendo e quindi nasconde la verità sul caso di Guerrina?

Nel corso dell'ultima puntata di Quarto grado sono state fornite anche le ultime news sul caso di Elena Ceste: ad oggi è un anno esatto dal giorno in cui Elena è sparita nel nulla dalla sua abitazione di Costigliole d'Asti. Chi ha ucciso Elena e perchè? Le ultime novità di oggi rivelano che gli avvocati che difendono Michele, unica persona iscritta nel registro degli indagati per la morte della donna, hanno effettuato un nuovo sopralluogo nel canale di scolo dove vennero rinvenuti i resti della donna.

I migliori video del giorno

Intanto Michele continua a proclamare la sua innocenza e dice che sua moglie era "una santa" e che non meritava una fine del genere.