Una punizione a dir poco disumana ha dovuto subire una moglie indiana di 24 anni, fuggita di casa col giovane amante ventenne. Scovata dal marito, la ragazza e il suo uomo sono stati esposti al pubblico ludibrio: prima la rasatura dei capelli, e poi la terribile "condanna": dinanzi a tutti ha dovuto scoprirsi il seno e ha dovuto allattare il ragazzo col quale era scappata di casa.

Era fuggita prima di Capodanno: il marito l'ha trovata e poi la barbara punizione

La donna, 24 anni, moglie e madre di due figli, si era invaghita di Kamlesh, un ragazzo di quattro anni più giovane di lei. Qualche giorno prima di Capodanno, entrambi avevano deciso di fuggire, lasciando il villaggio di Wardha, nella provincia del Predesh, per provare a cambiare vita.

Ma il marito della giovane indiana non si è mai arreso all'idea di doverla perdere e si è messo sulle sue tracce, scovandola insieme all'amante nella provincia di Gujarat. Una volta ritrovata la consorte, l'uomo l'ha presa con la forza e riportata al suo villaggio, sottoponendola al giudizio del consiglio degli anziani. Quando ha ascoltato la "sentenza", neanche il marito ha creduto alle sue orecchie e ha cercato in tutti i modi di evitare alla moglie quell'orribile punizione, ma non c'è stato verso di cambiare la decisione del consiglio: la 24enne e il suo amante sono stati portati in strada, picchiati dalla folla, rasati e poi la ragazza ha dovuto scoprirsi il seno per allattare di fronte a tutti il ragazzo col quale aveva compiuto il tradimento. Per il consiglio degli anziani, questo tipo di "condanna" rappresentava un deterrente per tutte le altre donne affinché si guardassero bene dal compiere atti di infedeltà.

Dopo la pubblica umiliazione, la giovane donna si è rivolta alla polizia

Una volta terminata l'inumana punizione, la giovane moglie si è rivolta alle forze dell'ordine per denunciare l'accaduto.

I migliori video del giorno

La polizia ha fatto partire subito un'indagine, e stando alle dichiarazioni rilasciate dal capo della polizia, Akhilesh Jham, sarebbero già state denunciate 11 persone e pare che l'inchiesta stia andando avanti per individuare ulteriori colpevoli. Secondo una prima ipotesi formulata dagli investigatori, il collegio degli anziani avrebbe sancito solo una parte della punizione da infliggere ai due fedifraghi, mentre la parte più barbara, violenta e umiliante sarebbe stata imposta dalla folla inferocita.