Inizia poco alla volta a trapelare la verità in merito alla tragica morte di Domenico Maurantonio, il ragazzo 19enne morto in gita scolastica a Milano in seguito ad un volo dal quinto piano dell'hotel nel quale pernottava con l'intera classe. E' stata la trasmissione Chi l'ha visto, nell'ultima puntata del 20 maggio, ad aver fatto emergere una news clamorosa e che potrebbe rappresentare la chiave del giallo circa la morte del ragazzo padovano.

Ecco quali sono le sconvolgenti novità venute alla luce in seguito ad un messaggio Whatsapp che conterrebbe la ricostruzione di quanto accaduto nella notte dello scorso 10 maggio.

Ragazzo morto in gita scolastica: la ricostruzione in una chat Whatsapp?

Cosa è successo a Domenico Maurantonio, il ragazzo 19enne in gita a Milano e morto lo scorso 10 maggio? Mentre gli investigatori passano al setaccio le testimonianze dei compagni di classe, certi di poter trovare tra i loro silenzi la chiave del giallo, le ultime news provenienti dalla trasmissione Chi l'ha visto riguardano una possibile svolta nel caso.

Un messaggio tra un testimone ed un amico scambiato via Whatsapp potrebbe contenere la ricostruzione di quanto accaduto al giovane Domenico Maurantonio, con le vere cause della sua morte avvenuta dopo un volo dal quinto piano dell'hotel Leonardo di Milano durante la gita scolastica con la classe.

Le news da Chi l'ha visto hanno svelato il contenuto del messaggio scritto da un testimone presente nel medesimo albergo ma la cui identità resta al momento misteriosa il quale, scrivendo presumibilmente ad un amico, raccontava quanto successo a Domenico Maurantonio la notte precedente, prima che il suo corpo senza vita venisse poi ritrovato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Su richiesta del suo interlocutore, il testimone avrebbe parlato proprio dei ragazzi della scuola di Padova, ospiti dell'albergo milanese, i quali nel cuore della notte si sarebbero ubriacati per poi fare degli "scherzoni sui corridoi dell'hotel". Tra questi, ne sottolinea uno considerandolo "il migliore", e citando quel maledetto quinto piano dal quale Domenico Maurantonio è volato giù perdendo la vita.

I ragazzi, secondo quanto contenuto nel messaggio, avrebbero defecato lungo il corridoio; uno di loro in particolare sarebbe salito su un cornicione per continuare lo scherzo da lì e facendosi tenere per le braccia dagli amici. "Ad un certo punto vola giù. Morto". Termina così l'inquietante messaggio Whatsapp contenente la ricostruzione precisa di quanto sarebbe accaduto ma con una seconda verità agghiacciante: i compagni di classe di Domenico Maurantonio sarebbero ritornati in stanza senza dire nulla a nessuno.

Della morte del ragazzo si sarebbe appreso solo il mattino seguente e come emerso dalle ultime news sul giallo, proseguono gli accertamenti degli inquirenti in merito agli esami tossicologici i cui risultati potrebbero contenere la svolta decisiva ed informazioni certe sulla ricostruzione delle dinamiche della morte del ragazzo, in concomitanza con quelle contenute nel messaggio shock reso noto da Chi l'ha visto.

Per ulteriori novità su questo ed altri casi di cronaca, vi invitiamo a cliccare sul tasto "Segui" in alto all'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto