Ore di terrore per i dipendenti di un negozio di abbigliamento e accessori low cost della nota catena irlandese Primark, fondata in Irlanda, esattamente a Dublino e presente in Austria, Belgio, Francia, Portogallo, Germania, Spagna, Regno Unito, Olanda e a breve anche negli Stati Uniti e forse in Italia.

Lo store in questione è quello situato all'interno del grande centro commerciale Qwartz a Villeneuve-la-Garenne, nella banlieue occidentale di Parigi.

L'irruzione

La vicenda si è svolta alle 6.30 circa di questa mattina, dove tre uomini armati di un fucile a pompa si sono introdotti nel negozio seminando il terrore tra i dipendenti presenti, appena giunti sul posto di lavoro.

Secondo quanto emerso dai primi elementi dell'indagine, i 18 dipendenti del punto vendita si erano disposti all'interno della mensa del centro commerciale, ma ancora non è chiaro se sono riusciti da soli a mettersi in salvo lì o se sono stati i rapinatori stessi a farli spostare in quell'area.

Per limitare i danni, la zona è stata circoscritta al traffico e sono state tirate giù le serrande dei negozi. Hanno fatto quindi la loro entrata i reparti speciali della polizia.

Secondo BFM TV, ad allertare la polizia sarebbe stata una dipendente di Primark che sarebbe riuscita ad inviare un sms ad un amico per informarlo dell'accaduto e chiedere aiuto.

Il rilascio

Secondo Le Figaro, i dipendenti sarebbero stati liberati dopo quattro lunghe ed interminabili ore di terrore.

Una fonte della polizia francese ha poi dichiarato che la prigionia sarebbe terminata verso le 10.30 circa quando 18 persone sono state fatte appunto evacuare dall'edificio.

I migliori video del giorno

Fortunatamente non è rimasto ferito nessuno e, apparte una persona che si è sentita male per la paura, gli ostaggi sono usciti tutti illesi dalla vicenda.

I sospetti

Ad ogni modo la polizia ha precisato che le indagini stanno continuando ad andare avanti per trovare i tre malviventi. Sono in molti, uno tra tutti Le Parisien, a pensare che uno dei tre rapinatori potrebbe essere proprio un ex dipendente del negozio.