Uno degli aspetti più caratterizzanti dell'Isis è certamente la presenza di suoi lupi solitari, cellule dormienti e piccole comunità sparse praticamente per tutto il mondo. In tal senso, nell'immaginario occidentale è già radicata e diffusa la convinzione a proposito del fatto che 'loro sono già qui, tra noi'. Notizie come quelle a proposito della presenza di terroristi sui barconi e nelle moschee di tutta Europa, ribadite più volte e da fonti anche autorevoli, hanno contribuito alla diffusione di questa convinzione oramai anche tra i più scettici.

Volendo parlare di 'basi dell'Isis' in Europa, gli stessi arresti di terroristi stranieri avvenuti anche in Italia sembravano bastare già a dare conferma circa l'esistenza di basi dell'Isis in Europa, oltre che della presenza di terroristi.

Gli appartamenti in cui sono stati arrestati i terroristi erano gli stessi in cui questi ultimi vivevano, programmavano attentati e detenevano armi.

Prima vera base dell'Isis in Europa

Per la serie 'al peggio non c'è mai fine', il periodico britannico Sunday Mirror parla ora della presenza della prima roccaforte dell'Isis in Europa. Non più un appartamento, una moschea o una kebabberia frequentata da fondamentalisti, bensì un intero villaggio in Bosnia acquistato dallo Stato Islamico. Si passa così dal covo-nascondiglio alla vera e propria roccaforte, considerata come primo avamposto dell'Isis in Europa.

Le colline hanno gli occhi

La base sorge su una collina, scelta strategica che garantisce ai membri del villaggio di vedere chiunque cerchi di avvicinarsi, ed e' circondata da un fitto bosco.

I migliori video del giorno

E' una zona molto isolata nei pressi di Osve, dove vengono addestrati i miliziani che intendono recarsi a combattere in Siria, Iraq e Africa settentrionale, e dove sono programmati anche attacchi terroristici contro l'occidente.

Recentemente, una notizia analoga ha riguardato il villaggio di Gornja Maoca, luogo segnalato a causa della presenza di molti simpatizzanti pronti a combattere per il califfato, situazione assolutamente molto meno preoccupante rispetto a quella di Osve. La conferma a proposito del fatto che 'la situazione inizia a farsi più seria' viene direttamente dai servizi di sicurezza.