Torna a tremare la terra lungo lo stivale in Italia: due scosse di Terremoto sono state avvertite e registrate nei territori Sicilia, Calabria e Umbria. Al sud del paese eventi sismici che susseguono quelli meterologici degli ultimi giorni e le scosse registrate ad inizio di ottobre in provincia di Cosenza. La prima scossa è stata registrata al sud nella regione siciliana, in modo particolare nel territorio di Catania, in prima mattinata tra le ore 6:00 e le ore 7:00 con una magnitudo 2.4 della scala Richter; la seconda, di minore entità, è stata registrata alle ore 13:11 nella provincia di Crotone. L'ultima in ordine cronologico in Umbria nella provincia di Perugia con due distinte rilevazioni una di magnitudo 0.6 e una di magnitudo 0.7 tra le ore 10:00 e 10:50.

Crotone

Una lieve scossa di terremoto di magnitudo 2.1 della scala Richter e' stata registrata alle ore 13:11 della giornata di giovedi 5 novembre. L'epicentro dell'evento secondo quanto rilevato dai sismografi dell’Istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia, l'INGV, sarebbe stato localizzato nel territorio della cittadina di Rocca di Neto (in provincia di Crotone). e avrebbe interessato anche tutto il circondario venendo ad essere interessati anche i comuni di Scandale, Strongoli, San Mauro Marchesato, Santa Saverina, Cutro, Casabona, Roccabernarda, San Nicola dell'Alto, Belvedere Spinello, Melissa, Torre Melissa e Isola di Capo Rizzuto. L'evento sismico non di elevata entità non e' stato nella maggior parte dei casi rilevato dalla popolazione locale e non sono al momento da registrare danni a cose o persone. 

Catania

Di maggiore entità l'evento sismico rilevato sempre stamani nel catanese, dove in prima mattinata tra le ore 6:00 e 7:00 di giovedi 5 novembre la terra è tornata a tremare con una scossa di magnitudo 2.4 della scala Richter.

I migliori video del giorno

L'epicentro e' stato rilevato nei pressi dei comuni di Maniace, Minetto, Bronte e Rendazzo ma l'evento ha anche interessato un po' tutti i territori della provincia siciliana dove la scossa è stata udita anche dalla popolazione.