Si prospetta un week-end da paura per il sud Italia. Continua l'allerta maltempo in tutta la regione Calabria che già dalla notte del 30 ottobre è stata devastata da incessanti e violenti temporali. La situazione non si è placata nemmeno un secondo e molte scuole sono rimaste anche chiuse per evitare rischi e danni. L'allerta è massima in tutto il versante ionico ma nella giornata del 1 novembre coinvolgerà anche alcune zone della Sicilia. Vediamo nel dettaglio le zone che saranno maggiormente a rischio alluvione.

Allerta fino all'1 novembre

L'allerta è massima nella regione Calabria, colpita dalla grande depressioneatmosferica di questi giorni.

È stata stilata un'allerta maltempo che va da ieri 30 ottobre fino all'1 novembre. per le prossime 36 ore. Infatti sono previste forti precipitazioni con fenomeni di tipo alluvionale soprattutto nella fascia dello Ionio. Sulla Calabria Ionica e sulla Sicilia orientale sono infatti previsti oltre 300 mm di pioggia battente. È molto elevato il rischio di dissesto idrogeologico. Allerta continuerà in Calabria e Sicilia fino all'1 novembre, giorno di Ognissanti. Solo nella sera di questo giorno infatti le piogge cominceranno ad attenuarsi e l'allerta dovrebbe rientrare già dal 2 novembre.

Rischi anche a Reggio Calabria, Catanzaro e Crotone

Colpite dal violento maltempo saranno anche le provincie di Crotone e Catanzaro dove già piove da molto tempo.

Accumuli di pioggia molto sostenuti sono previsti e ci sono anche rischi di dissesto. Colpita anche Reggio Calabria e provincia in cui si verificheranno anche nelle prossime ore piogge intense e venti molto forti sulla dorsale appenninica e versante ionico. In particolare a Reggio Calabria, nella giornata dell'1 novembre sono previsti piogge e rovesci temporaleschi con venti moderati provenienti da est.

Il mare si presenterà molto mosso. L'allerta è dunque molto elevata e si invitano tutti i cittadini alla prudenza. In attesa di ulteriori aggiornamenti vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui posto in alto accanto al titolo.