Continuano i disagi per i numerosi viaggiatori della Cumana. Stamattina, 17 febbraio, infatti un treno dell'EAV, ha deragliato a Torregaveta nei pressi di Bacoli. Il deragliamento del treno avvenuto verso le sette di stamattina, ha causato numerosi danni a cose e persone. Una donna infatti è stata ferita ad una gamba ed è stata prontamente ricoverata all'Ospedale più vicino dal luogo dell'accaduto, La Schiana di Pozzuoli. Al momento non sono ancora note le generalità della donna ferita alla gamba, si conosce solo dove il luogo dove era diretta, Bacoli. Fortunatamente i passeggeri in quel treno erano solo una decina e la donna ferita è solo una.

Un vagone del treno partito dalla stazione di Napoli-Montesanto è inspiegabilmente fuoriuscito dai binari e ha urtato violentemente contro un palo della luce. La conseguente rimozione del treno potrebbe definitivamente farlo crollare. La sconvolgente notizia si apprende infatti dal presidente dell'Ente Autonomo Volturno Umberto de Gregorio. Queste le parole ai mass-media locali del presidente dell'Ente Autonomo Volturno: "La situazione delle infrastrutture è da ricostruire. Per superare i numerosi problemi strutturali dell'azienda, invito tutti al senso di responsabilità. I nostri tecnici stanno tentando di superare i disagi creati organizzando un mezzo sostitutivo a mezzo autobus". Per ripristinare il normale funzionamento della linea ci vorranno diversi giorni, al momento i treni partono solo da Fusaro.

I migliori video del giorno

Cumana, si tentano di capire le cause che hanno portato al deragliamento

Al momento non si conoscono le cause che hanno portato il violento schianto del treno della Cumana contro una struttura elettrica e nessuna pista è da escludere. Tra le ipotesi più probabili ci sarebbe uno scambio del convoglio causato da un errore umano che ha portato al deragliamento. Al momento i tecnici della Sepsa sono sul posto con le rispettive Forze dell'Ordine ma non possono procedere con gli accertamenti. Il sindaco del paese flegreo ha rassicurato i suoi cittadini dicendo che si faranno tutte le opportune verifiche sul caso.