"Lo scrittore Umberto Eco è morto", è questo l'annuncio dato questa notte dal programma televisivo di Rete Quattro "Quarto Grado", intorno all'una di notte, al termine della diretta televisiva. Lo scrittore ed intellettuale italiano aveva compiuto 84 anni il 5 gennaio scorso.

Umberto Eco è morto: l'ultima intervista a La Stampa tra compleanno e tema di maturità

Umberto Eco, il noto scrittore, semiologo, saggista e professore universitario si è spento intorno alle 22.30 del 19 febbraio 2016 nella sua abitazione romana. Solo un mese fa aveva rilasciato un'ultima intervista al quotidiano "La Stampa".

Era il 5 gennaio quando lo scrittore in un paesino vicino Urbino aveva festeggiato il suo compleanno assieme alla famiglia e qualche amico.

Come location aveva scelto l'ex convento gesuita che aveva ristrutturato, durante la chiacchierata, tra un colpo di tosse e un altro a causa dell'influenza, aveva dichiarato che era al lavoro su un non meglio precisato progetto. "Lavoro sempre" aveva affermato lo scrittore, sottolineando che si è molto più impegnati quando si è in pensione sebbene "non aveva ancora ben capito il motivo".

Durante l'intervista Umberto Eco aveva anche parlato del suo tema che scrisse nell'estate del 1950, durante la prova di maturità di Italiano. L'autore del best seller "In nome della Rosa" aveva ricevuto solo due anni fa la copia del suo tema scritto quando aveva solo 18 anni, era stato un suo caro amico ad avere il prezioso scritto recapitato dopo così tanto tempo. Eco ha dichiarato di non ricordare quel tema di 8 facciate che raccontava del pensiero politico in Itala nel diciannovesimo secolo, sebbene abbia avuto da ridire sulla valutazione: un semplice "discreto" ritenuto troppo basso.

I migliori video del giorno

Umberto Eco: dopo l'annuncio della sua morte è boom sui social

L'annuncio della morte dopo essere stata diffusa dalla trasmissione Quarto Grado è stata subito commentata sui social. Già nelle prime ore del 20 febbraio su Twitter in tanti hanno voluto condividere un pensiero sulla scomparsa dello scrittore. Il suo nome è diventato in pochi minuti ai vertici della classifica dei topic di Twitter. Bompiani ha subito twittato: "lutto per la cultura, ci lascia Umberto Eco: Siamo addolorati". Tra i primi a commentare su Twitter la morte di Umberto Eco anche Giovanna Melandri, Roberto Saviano e la cantante Noemi.