RAGUSA - Non ci sta ad essere utilizzata come strumento per alimentare i sospetti su Andrea Stival. Così Vanessa Di Naro, dipendente, insieme al marito, di Supermercato a Santa Croce Camerina (Ragusa), ha deciso di raccontare la sua verità riguardo gli articoli apparsi sulla stampa che le attribuiscono i sospetti sul rapporto tra il nonno di Loris e Veronica Panarello. Vanessa di Naro ha deciso di parlare con un giornalista di Santacroceweb, quotidiano online locale, affermando sentirsi infangata da quanto emerso sulla stampa.

Pubblicità
Pubblicità

 “Mi sono confusa – ha detto la donna – ma il fatto di aver detto che Andrea fosse spesso a casa di Veronica, però,  non significa che intendevo dire che tra i due vi fosse una relazione”. La Di Naro, che abita nella stessa palazzina di casa Stival, parla poi di Andrea come di un nonno premuroso nei confronti di Loris. “Del fatto che pensavo che Andrea e Veronica fossero marito e moglie – dice al giornalista la Di Naro- un giorno l’ho detto anche alla Panarello,  la incontrai per le scale e lo dissi anche a lei”.

Vanessa Di Naro, vicina di Veronica Panarello
Vanessa Di Naro, vicina di Veronica Panarello

Quello che mi ha dato più fastidio – aggiunge Vanessa Di Naro – è il fatto che abbiano accusato una persona utilizzando una intercettazione che per me è banale. Però nessuno ha mai pensato di chiedermi dei chiarimenti in merito.

Quando Vanessa Di Naro disse che Loris si rinchiuse nell’armadio.

Vanessa Di Naro, quindi, afferma che quanto emerso dalle intercettazioni il cui contenuto è stato diramato in questi ultimi giorni e che rivelano dei presunti sospetti sul rapporto tra Andrea Stival e Veronica Panarello, sia stato interpretato male, ma la donna non smentisce le sue perplessità: “Avevo dei dubbi su chi fosse il marito, un giorno l’ho detto anche a Veronica,  la incontrai per le scale e lo dissi anche a lei”.

Pubblicità

È davvero così chiara la dichiarazione di Vanessa Di Naro? Per comprenderlo, occorre fare un passo indietro. Vanessa Di Naro è la donna che nel dicembre 2014, subito dopo il ritrovamento del piccolo Loris, ha parlato di Veronica e di quella volta in cui il figlio è andato a giocare con Loris che, dopo essere stato sgridato dalla madre, si è chiuso nell’armadio per la paura.  A quel punto il figlio della Di Naro è tornato a casa impaurito, ma dopo Veronica è andata dalla vicina di casa per scusarsi.

Come può una donna che ha parlato spesso con Veronica Panarello e il cui figlio ha giocato con Loris, non sapere chi fosse il marito della donna?  Questo è quello che si chiedono in molti a Santa Croce Camerina, le dichiarazioni di Vanessa Di Naro da una parte tendono a chiarire la posizione della donna che, dopo l’iscrizione nel registro degli indagati di Andrea Stival in seguito alle dichiarazioni di Veronica Panarello, è finita nell’occhio del ciclone per le intercettazioni, ma dall’altro lato con chiarisce alcuni temi importanti di una vicenda che rimane avvolta nel mistero.

Pubblicità

Clicca per leggere la news e guarda il video