Annuncio
Annuncio

L’anima del Movimento 5 Stelle rimane sempre la stessa, nonostante vada via il nome di Beppe Grillo dal logo; anzi si rinnova attraverso una doppia precisazione dell’identità di un movimento che non ha padroni, ma appartiene a tutti, alla gente comune, agli attivisti che sono stati chiamati attraverso un voto online ad esprimersi sulla scelta del nuovo logo.

Il risultato della votazione online

Il risultato della votazione online tenutasi il 17 novembre ha decretato la sostituzione della vecchia sigla “Beppegrillo.it"con quella nuova “Movimento5stelle.it“che apparirà ora sul bordo del simbolo del Movimento 5 Stelle.

La nuova sigla non è stata però l’occasione solo per aprire le votazioni online sul sito, ma rappresenta in realtà qualcosa di molto più importante che probabilmente aprirà la strada verso l’obiettivo di governare il paese.

Advertisement

Perché, se già da tempo era nell’aria che il Movimento 5 Stelle dovesse affrancarsi dal suo fondatore come lo stesso Grillo aveva più volte dichiarato manifestando l’intenzione di eliminare il proprio nome dal simbolo, in realtà dietro questa sua decisione concreta c’è quasi la consapevolezza del fatto che il MoVimento 5 Stelle è diventato adulto ed in quanto tale è pronto a nuove conquiste politiche.

Effetti del cambiamento del logo e proposta di Di Maio contro il terrorismo

Sebbene alcuni malpensanti abbiano creduto che dietro questa recente pensata ci sia in realtà l’esigenza di accaparrare più voti, c'è un dato che ad oggi rimane indiscusso: ciòè quello che il Movimento 5 Stelle risulta essere, la seconda forza politica dopo il Pd. Dopo questa novità si sono create due fazioni fra coloro che hanno ipotizzato l'influenza che potrebbe avere in termini elettorali la votazione online appena tenutasi. C' è infatti chi pensa che la  scelta di Beppe Grillo di prendere indirettamente un pò le distanze, possa influire negativamente sulle prossime elezioni perché saranno persi i voti di quelli che “hanno votato esclusivamnete Grillo”, altri invece ritengono che tale scelta ridarà una nuova marcia al M5Stelle.

Advertisement
I migliori video del giorno

Secondo altri ancora ci potrebbe essere un maggior numero di voti soprattutto tra gli over 55enni, che non sopportavano tanto bene Beppe Grillo. C'è da considerare anche un altro dato però, la figura di Di Maio è in costante ascesa fino al 25%. Luigi Di Maio, statistiche alla mano è arrivato a superare la popolarità di Grillo oggi al 22%. Lo stesso Di Maio proprio in questi giorni ha lanciato una proposta per porre fine ai tragici avvenimenti che hanno sconvolto Parigi il 13 novembre scorso. L'iniziativa consiste innanzitutto nel porre sanzioni ai paesi che stanno finanziando indirettamente l’Isis, alla quale però deve seguire da parte delle Istituzioni europee anche una moratoria per le armi. Ecco qui il video in cui uno dei più apprezzati esponenti del Movimento 5 Stelle dice la sua sul terrorismo che ha sconvolto non solo Parigi ma anche tutta l'Europa: