Nel 2016 morire a 24 ore dal parto sembra incredibile, ma purtroppo è ancora possibile. E' successo infatti a Careggi, vicino a Firenze, lo scorso lunedì 3 ottobre. Domani, venerdì 7 ottobre 2016 è prevista l'autopsia, per fare luce sul caso. Intanto sono iscritte tra gli indagati sei persone, tra medici, ostetriche e personale ospedaliero.

Giovane donna morta dopo il parto

Sono al momento sei gli indagati per la morte di una donna di 36 anni, avvenuta a Careggi, solo 24 ore dopo il parto. E' l'ennesimo caso di malasanità? Bisognerà attendere l'esito dell'autopsia per saperlo. Ad eseguire l'autopsia sul corpo della neo mamma sarà l'istituto di medicina legale.

Gli  indagati, tutti per omicidio colposo, sono medici, ostetriche e personale dell'ospedale a cui la donna si era rivolta per partorire. 

Annalisa Casali, questo è il suo nome, è venuta a mancare alle sette di mattina di lunedì 3 ottobre, mentre si trovava, come degente, all’ospedale Careggi di Firenze. Aveva partorito il suo bambino da circa 24 ore. La donna, a quanto pare, ha avuto delle emorragie addominali che l'hanno portata alla morte, nonostante l'intervento delle varie equipe chirurgica ed ostetrica.

"Tutto bene in sala parto", venerdì l'autopsia

Secondo quanto è stato riferito da chi era presente a quello che doveva essere soltanto un lieto evento, "in sala parto era andato tutto bene". Dopo circa 24 ore però la 36enne è morta, a quanto sembra per la rottura della milza con conseguente arresto cardiaco.

I migliori video del giorno

Il suo bambino è rimasto adesso senza madre.

Rimane in ogni caso difficile credere che un evento così naturale come è il parto per una donna, la possa portare, ancora oggi, alla morte, in un periodo in cui le nuove tecnologie sono sempre più avanzate e le ricerche mediche sono all'avanguardia. Eppure si annoverano altri casi di donne che muoiono dopo avere dato la vita alle loro creature. La Procura di Firenze ha aperto un'indagine per scoprire cosa è successo in quella maledetta notte tra domenica e lunedì.