Shopping a prezzi ribassati al via in un’unica data in tutt’Italia. Ad essere diversa sarà solo la data di fine sconti. Ma quando iniziano i saldi invernali 2017? Oltre a scoprire la data d’inizio Saldi invernali 2017, nel corso del presente articolo vedremo il calendario con le date di fine saldi nelle città italiane e quali sono le regole e i consigli da tenere a mente per fare buoni affari ed evitare le truffe.

Quando iniziano e quanto durano i Saldi invernali quest’anno

Gli sconti invernali avranno inizio giovedì 5 gennaio in tutte le regioni del bel Paese: dal giorno precedente l’Epifania, dal Nord al Sud, da Milano, Roma, passando per Napoli, Firenze, Palermo e Torino, gli italiani potranno dedicarsi allo shopping a prezzi ribassati.

Ma se la data d’inizio sarà la stessa in tutte le regioni italiane, non è così per quella di fine sconti, con la conseguenza che in alcune città i saldi dureranno meno che in altre. Ecco le date di fine sconti per regione (in testa all'elenco, città e regioni dove il periodo di svendite durerà di meno).

  • I saldi dureranno meno che altrove a Roma: la data di fine saldi per il Lazio, infatti, è prevista per il 15 febbraio.
  • seguono la Provincia di Bolzano e la Liguria, dove gli sconti termineranno il 18 febbraio;
  • dieci giorni dopo, avremo lo stop ai saldi a Torino, Venezia, Verona, Reggio Calabria, Bari, Foggia e Lecce: la data di fine saldi in Piemonte, Calabria, Veneto e Puglia, è infatti quella del 28 febbraio;
  • nelle Marche e in Basilicata, stop agli sconti il 1°marzo;
  • in Lombardia e a Milano il termine è previsto per il 5 marzo 2017;
  • in Abruzzo, Emilia Romagna, Molise, Sardegna, Toscana, Umbria e nella Provincia di Trento, i saldi invernali termineranno il 5 marzo;
  • A Catania e a Palermo, stop ai saldi a metà marzo: in Sicilia, infatti, la fine delle svendite di fine stagione è prevista per il 15 marzo;
  • per la Valle D’Aosta e il Friuli Venezia Giulia, stop al 31 marzo;
  • a chiudere saranno Napoli, Salerno, Avellino e Benevento: in Campania, infatti, la svendita di fine stagione durerà più che altrove, in quanto lo stop agli sconti è stato fissato per il 2 aprile 2017.

Shopping in saldi, cosa sapere

Svelato il calendario di inizio e fine saldi, partiamo subito col dire che, dopo il provvedimento accettato da Confcommercio e Federazione Moda Italia, quest’anno sono vietate le vendite promozionali prima dell’inizio ufficiale dei saldi 2017.

I migliori video del giorno

Detto ciò, ecco cosa sapere per fare buoni acquisti e scongiurare le truffe.

Regola generale per proteggersi dalle truffe in tempo di saldi è controllare il cartellino, che deve indicare obbligatoriamente e contestualmente:

  • il prezzo non scontato,
  • il prezzo in saldi;
  • la percentuale di sconto applicata.

Buona norma è conservare lo scontrino dopo l'acquisto, in quanto i prodotti acquistati e scoperti difettosi solo successivamente, anche in saldo, sono sempre coperti da garanzia: a seconda delle circostanze (come la disponibilità di magazzino), il venditore deve:

  • effettuare il cambio o riparare,
  • praticare un ulteriore riduzione del prezzo oppure risoluzione del contratto.

I consigli

Chiudiamo con un consiglio che può rivelarsi davvero molto prezioso al fine di fare un buon affare ed evitare le truffe. Buona norma è di recarsi presso i punti vendita qualche giorno prima dell’inizio dei saldi per controllare il prezzo non scontato del prodotto che si desidera acquistare in saldo: annotatelo in modo tale da verificare, una volta iniziata la svendita, se il prodotto è stato messo realmente in saldo e se la percentuale di sconto praticata è quella effettivamente indicata sul cartellino.

Come da nostra consuetudine, prima di congedarci, ricordiamo la possibilità di scrivere un commento nell'apposito box 'Cosa ne pensi? Commenta!'(sotto l'articolo) per lasciare una testimonianza, un consiglio utile, ovvero interagire con noi o con gli altri utenti sull'argomento trattato nell'articolo.