Fazzolettini di carta e guanti in lattice in bocca: sarebbe morta per soffocamento un'anziana nonnina di 91 anni, a Como, che da tempo viveva rinchiusa in una casa di riposo. La presunta dinamica: da una prima ricostruzione sembrerebbe che la donna sia stata trovata priva di vita nel suo letto. A ritrovarla, quando ormai non c'era più nulla da fare, una dipendente. E' giallo su quanto accaduto tanto che la Procura di Como ha aperto un'inchiesta per omicidio.

Chi ha ucciso la signora Dolores? E' questo il nome della 91enne che da tempo viveva nel centro "Casa Divina Provvidenza - Opera Don Guanella", in via Tommaso Grossi.

Le testimonianze

Secondo quanto raccontato dai responsabili della casa di cura, la donna soffriva di deficit cognitivi così come la sua compagna di stanza, un'anziana di 94 anni che è stata ritrovata seduta sul suo lettino, accanto a quello della vittima, con lo sguardo fisso sulla donna, in evidente stato confusionale.

Purtroppo, nonostante si presuppone abbia assistito a quanto accaduto, l'anziana non ha saputo fornire nessuna indicazione o informazioni utili agli inquirenti. Quello che sembra certo è che non si tratterebbe di suicidio né tanto meno di morte naturale. Intanto, sul posto, intorno alle 18,30 - ora in cui è stata ritrovato il corpo privo di vita della vittima - sono giunti gli agenti della squadra mobile che hanno dato il via alle indagini: il fascicolo è per il momento a carico di ignoti.

Inoltre, secondo quanto dichiarato dal procuratore della Repubblica, Nicola Piacente, prima di poter fare un'esatta ricostruzione della dinamica di quanto accaduto, bisogna attendere il responso dell'autopsia.

Il dramma della solitudine

Nonostante i continui controlli da parte delle forze d'ordine continua a diffondersi a macchia d'olio il dramma della solitudine: anziani rinvenuti privi di vita nelle proprie abitazioni e in diverse case di cura.

Come ad Avellino, dove un'anziana è stata trovata priva di vita nella sua casa tra cumuli di rifiuti. O come a Caserta, dove un'altra nonnina è stata rinvenuta con il cranio fracassato. In tutto questo vengono a mancare le responsabilità di un figlio nei confronti di un genitore. Anziani abbandonati a se stessi, senza cure né, cosa più importante, affetto. Tanti gli obblighi che un figlio ha nei confronti della propria madre e del proprio padre ma, giunti ad una certa età, tutto ciò viene dimenticato.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto