Una storia tipica dell'era social, con una figuraccia epica in favore di Twitter e uno scambio di battute che diventa virale, ma non è tutto qui. Per un'aspirante stagista alla NASA, che aveva appena ottenuto un posto nella prestigiosa agenzia spaziale statunitense, c'è stata un clamorosa conseguenza ad alcuni tweet. La fortunata (e referenziata) protagonista dell'epica figuraccia non sapeva di aver a che fare con qualcuno di davvero importante, che dall'altra parte dello schermo ha intrapreso una conversazione con lei per richiamarla all'ordine.

Esultanza 'eccessiva' su Twitter

"Chiudete tutti quella c***o di bocca: mi hanno accettato per il tirocinio alla Nasa!": con queste parole eloquenti ha deciso di comunicare al mondo la sua gioia per essere entrata nella rosa degli stagisti dell'agenzia spaziale statunitense, sogno di migliaia di professionisti in tutto il mondo. Ma un uomo, Homer Hickam, ha intercettato quel messaggio sui social, e ha replicato con un secco: "Linguaggio".

Un invito implicito a usare maggiore tatto nelle sue esternazioni, e limare le parole rendendole più consone a una discussione che non virasse su toni scurrili.

Ma la giovane tirocinante ha contrattaccato così: "Ciucciami il c***o e le p***e, lavoro alla Nasa". Non poteva certo immaginare chi fosse il suo interlocutore: "E io lavoro per il Consiglio Nazionale dello Spazio che controlla la Nasa".

Il risultato finale, per l'autrice di quei commenti, è stato sconvolgente.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tecnologia

La ragazza ha perso l'agognato posto alla NASA. Ha anche dovuto rimuovere il proprio account Twitter, ma non ci sarebbe Hickam dietro questo clamoroso epilogo.

Come riporta USA Today, l'uomo avrebbe dichiarato quanto segue: "Non sono io a decidere chi va assunto e chi no, non posso neanche avere interferenze in questo senso. Purtroppo, i contatti social di quella ragazza hanno usato l'hashtag #NASA e qualche responsabile dell'agenzia l'ha notato, finendo per dover prendere provvedimenti contro quel comportamento scorretto".

Valutata la notevole portata del curriculum della giovane, però, secondo Homer Hickam non si può sprecare un talento del genere. Avrebbe tutte le carte in regola (condotta a parte) per offrire un prezioso e valido contributo alla ricerca aerospaziale. Per questo, forte delle sue ingerenze nel settore, avrebbe deciso comunque di darle una mano a trovare un altro posto che possa soddisfare le sue aspettative e renda giustizia al suo curriculum.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto