Il noto attore Ennio Fantastichini è stato ricoverato presso il Policlinico di Napoli per una polmonite. Il ricovero è avvenuto durante la giornata di ieri in tarda serata. Il reparto in cui si trova è quello della rianimazione dell’azienda ospedaliera universitaria Federico II. Al momento è cosciente, privo di qualsiasi intubazione e respira autonomamente. La sua situazione sembra essere stabile e non ci dovrebbe essere alcun grave pericolo per la sua vita.

Sottoposto a cure intensive

Nonostante Fantastichini non sia in pericolo di vita, i medici che lo stanno seguendo hanno deciso di sottoporlo a cure intensive. Il professor Giuseppe Servillo, membro dell'equipe medica che sta seguendo Ennio Fantastichini, non ha rilasciato alcun commento riguardo la prognosi dell'attore. L'unica cosa certa è che, nonostante la polmonite sia seria, come abbiamo già sottolineato non sarebbe in pericolo di vita.

La carriera

Ennio Fantastichini è nato 63 anni fa a Gallese, in provincia di Viterbo, ed ha alle spalle un'intensa carriera cinematografica e televisiva con oltre 70 ruoli tra film e produzioni destinate al piccolo schermo. L'attore è il secondogenito di un carabiniere e nel 1975 si è trasferito a Roma per iniziare a studiare recitazione presso l'Accademia nazionale d'arte drammatica. A soli 15 anni esordì a teatro in un'opera di Samuel Beckett, mentre il suo esordio cinematografico avviene nel 1982 con il film 'Fuori dal giorno'.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Cinema

Alcuni anni dopo, interpretò una parte nel cast de 'I solito ignoti vent'anni dopo'. Il successo vero e proprio è però arrivato con 'Porte aperte', all'interno del quale Fantastichini ha interpretato il personaggio di Tommaso Scalia, 'Il Testimone' e, ancora, 'Squadra antimafia - Il ritorno del boss'.

Ennio ha recitato anche accanto a Sabrina Ferilli nel film 'Ferie d'agosto'. Tra le pellicole da lui interpretate sul grande schermo, ricordiamo inoltre 'Saturno contro' e 'Mine vaganti', entrambi diretti da Ferzan Ozpetek, 'Fortapasc' di Marco Risi, 'La mossa del pinguino' di Claudio Amendola e 'La musica del silenzio', di Michael Radford.

Per la tv ha interpretato il ruolo di Giovanni Falcone nella miniserie 'Paolo Borsellino'. La sua ultima apparizione è nella fiction 'Fabrizio De André - Principe Libero', dove vestiva i panni di Giuseppe De André, padre del cantautore genovese.

Tra i suoi riconoscimenti c'è il Nastro d'Argento nel 1991 e nel 2010, in entrambe le circostanze come miglior attore non protagonista, ed il David di Donatello nel 2010.

Per entrambi i premi cinematografici ha avuto numerose candidature.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto