Un anziano uomo è tragicamente deceduto mentre era intento a raccogliere dei funghi in provincia di Cosenza [VIDEO]. La vittima sarebbe precipitata in un dirupo finendo nel letto di un torrente dove ha trovato la morte. Le ricerche, prima di individuare il corpo, sono durate diverse ore. Sul luogo del ritrovamento si sono recati i vigili del fuoco, le forze dell'ordine e il personale medico del 118.

Sempre nel cosentino, nelle scorse ore, un insegnante è stato ritrovato privo di vita all'interno della propria abitazione.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Calabria, anziano va alla ricerca di funghi e muore

Un uomo di 69 anni, di cui al momento non è stato reso ancora noto il nome, è deceduto nella giornata di mercoledì 5 dicembre mentre stava raccogliendo funghi sui monti del piccolo comune di San Donato Ninea, in provincia di Cosenza [VIDEO].

Dalle ultime informazioni che ci giungono pare che il 69enne fosse uscito di buon’ora dalla sua abitazione per andare alla ricerca dei funghi. Purtroppo però, i famigliari non vedendolo rientrare si sono allarmati e hanno chiamato le forze dell'ordine sporgendo denuncia. I carabinieri della compagnia di Castrovillari, diretti dal capitano Caruso, hanno quindi iniziato le ricerche. I militari dopo diverse ore sono riusciti ad individuare l'autovettura dell'anziano. Successivamente, grazie all'intervento di più persone che si sono impegnate duramente nella ricerca, intorno alle ore 20:00, è stato individuato il suo corpo che era finito sul greto del torrente Ceraseto.

Da una prima ricostruzione effettuata dagli inquirenti sembrerebbe che l'anziano sia scivolato in un dirupo finendo quindi successivamente nel torrente dove avrebbe trovato la morte.

Sul luogo dell'accaduto, oltre alle forze dell'ordine, si sono recati i sanitari del 118 che hanno potuto solo constatare l'avvento decesso dell'uomo. I vigili del fuoco hanno invece lavorato duramente con l'ausilio di fari luce per riuscire a recuperarne il corpo.

Sempre in provincia di Cosenza muore insegnante

Sempre in provincia di Cosenza, nelle scorse ore, un insegnante di musica è stato ritrovato privo di vita all'interno della propria abitazione. La vicenda si è verificata precisamente nel comune di Paola. La vittima si chiamava Antonio Arcuri e aveva 41 anni. Dalle prime informazioni che ci giungono sembrerebbe che l'uomo si sia inferto numerose coltellate e si sarebbe tagliato la gola. Gli inquirenti ipotizzano quindi che si sia trattato di un caso di suicidio. Tuttavia sul suo corpo verrà effettuata l'autopsia per accertare l'effettiva causa del decesso.