A Parigi, ieri pomeriggio verso le 18 circa, un improvviso incendio è divampato sul tetto della Cattedrale di Notre Dame. Le fiamme sono diventate in poco tempo altissime ed il rogo si è dunque trasformato nella priorità assoluta di tutti i corpi speciali francesi. Più di 400 vigili del fuoco si sono occupati di sedare l'incendio. Fortunatamente, verso le ore 5.00 di questa mattina la situazione è rientrata, tutti i focolai sono stati spenti. Adesso, però, non resta che fare il resoconto dei danni e indagare sulle cause del triste avvenimento.

Pubblicità

Al momento si sta indagando sulla pista dell'incendio colposo. La notizia che, però, sta facendo maggiore rumore sul web riguarda la reazione di alcuni militanti dell'Isis che, attraverso Twitter, si sono mostrati entusiasti di quanto accaduto.

L'incendio è stato finalmente sedato, adesso si analizzano i danni arrecati alla Cattedrale

Le ultime 24 ore sono state davvero molto difficili per la Francia e per tutto il mondo in generale. Più di 800 anni di storia hanno rischiato di andare perduti per sempre.

Una parte di essi, purtroppo, non potrà tornare mai più. Dando un'occhiata a quelli che sono stati i danni, possiamo dire che la struttura centrale della Cattedrale è, fortunatamente, salva. I problemi principali si sono riscontrati sul tetto e sulla guglia. Il tesoro custodito nel cuore di Notre Dame è stato salvato. Si tratta della corona di spine di Cristo che, secondo la tradizione, è custodita proprio all'interno della Cattedrale. Per fortuna, anche i due campanili sono stati tratti in salvo. Adesso i pompieri stanno facendo il possibile per raffreddare la struttura.

Pubblicità

Molto presto dovrebbe anche piovere e questo sarà sicuramente d'aiuto alle operazioni dei corpi

Le indagini: l'ipotesi è quella di incendio colposo, intanto i sostenitori dell'Isis esultano sul web

Nel frattempo proseguono le indagini circa le cause che hanno potuto condurre a questo disastro. Molto probabilmente l'incendio è partito da alcune impalcature situate lì vicino per effettuare dei lavori di manutenzione. Si sta indagando sulla pista dell'incendio di tipo colposo. La questione, però, è tutt'altro che risolta.

Gli addetti ai lavori, infatti, saranno tutti ascoltati per capire come muoversi. Intanto, particolarmente degna di nota è la reazione di alcuni militanti dell'Isis. Secondo quanto riporta il sito di intelligence Site, hanno definito il rogo un "colpo ai cuori dei leader crociati". Delle manifestazioni di questo genere si erano verificate anche in altri eventi drammatici che hanno caratterizzato l'occidente, come ad esempio in occasione di alcune catastrofi naturali come uragani o roghi.