Era da anni un punto di riferimento per il quartiere: generazioni di bambini sono passate dall’asilo gestito dalle suore Francescane Angeline in via di Villa Troili, nel rione Aldobrandeschi, situato a Roma tra Monteverde e l'Aurelio. Quindi ha suscitato grande clamore la notizia di una religiosa della struttura finita agli arresti domiciliari per aver maltrattato i bimbi ospitati. Le piccole vittime – tutte di un’età compresa tra i quattro e i cinque anni – avrebbero subito nel corso del tempo una serie di vessazioni dall’educatrice: insulti, urla e spesso anche ceffoni.

Ma anche altre tre insegnanti dell’asilo – una seconda suora e due laiche – risultano indagate con l’accusa di aver compiuto sopraffazioni sui minori che frequentavano l’asilo.

Le intercettazioni hanno svelato i maltrattamenti della suora

Secondo quanto riferisce Il Messaggero, l’inchiesta è partita dalla denuncia di alcune mamme, insospettite dal comportamento dei piccoli, che si rifiutavano di frequentare quel luogo.

Infatti i bambini sottoposti ai maltrattamenti avevano perso la loro spensieratezza e piangevano perché non volevano più tornare in classe e soprattutto rimanere soli con la suora “cattiva”. Quindi gli atteggiamenti aggressivi della religiosa sono stati registrati dalle intercettazioni ambientali, predisposte dagli agenti di polizia su iniziativa del pool di magistrati antiviolenza della Procura di Roma.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Dopo aver visionato una serie di immagini inequivocabili, il pm Stefano Pizza ha chiesto di procedere con l’arresto, poco prima dell’inizio di un nuovo anno scolastico. Così la grande cancellata in ferro all’ingresso dell’istituto è rimasta chiusa: al momento il grande parco giochi dell’asilo, che ospita casette, scivoli, altalene ed un piccolo campo da calcio, è avvolto da un silenzio irreale. Nulla può far immaginare le umiliazioni ed i soprusi che sarebbero avvenuti nei confronti dei bambini all’interno di quella struttura.

Un istituto molto noto nel quartiere

Molte mamme del quartiere alla notizia dell’arresto sono rimaste incredule: “Le operatrici erano molto attente e scrupolose, tanto da far curare un orto ai bimbi e spiegare loro come si fa il vino – ha raccontato una signora all’inviato del Messaggero – tuttavia è passato del tempo da quando mia figlia frequentava l’asilo, tutto può cambiare”. Le suore Francescane Angeline, ordine fondato da Madre Chiara Ricci, hanno tra i loro compiti quello di occuparsi dell’educazione dei più giovani; in più nel loro istituto ospitano i pellegrini arrivati a Roma, in un contesto particolarmente apprezzato per la tranquillità.

Inoltre negli ultimi anni la struttura aveva organizzato diverse attività aperte al quartiere, tra cui una serie di incontri sull’importanza della comunicazione dei genitori con i più piccoli, su come sia necessario ascoltarli e lasciare che si esprimano liberamente.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto