A Roma nella zona di Carpineto Romano, domenica 24 maggio, 12 escursionisti si sono persi tra le montagne del comune romano, senza riuscire a ritrovare la strada di ritorno per diverse ore.

Dopo l'allerta, i carabinieri della zona e gli esperti del soccorso alpino, hanno dato immediatamente inizio alle ricerche dei dispersi. Durante l'escursione, probabilmente la fitta nebbia ha disorientato i due gruppi, i quali hanno imboccato dei sentieri sbagliati per poi perdersi definitivamente. Le 12 persone facevano parte di due gruppi distinti, i quali si sono persi in momenti diversi della giornata: il primo gruppo era formato da otto persone che si erano avventurate verso il monte Semprevisa, mentre il secondo gruppo era formato da quattro escursionisti diretti al monte Erdigheta.

I dettagli della vicenda

Il primo gruppo, formato da otto persone, di cui alcuni bambini, si erano avventurati verso il Monte Semprevisa e il contiguo Monte Ardigheta per un picnic della domenica. Le prime persone a perdersi sono state quattro adulti e quattro minori tra i 6 e i 10 anni, il gruppo si erano spinto fino a 'cima Nardi', chiamata così in onore di Daniele Nardi, scomparso tragicamente insieme al suo compagno Tom Bardel, nel febbraio del 2019 in Pakistan. Però, a un certo punto della giornata, la forte foschia ha impedito al gruppo di raggiungere le auto parcheggiate dalla mattina.

L'intervento

Gli escursionisti, resisi conto di essersi ormai persi, hanno allertato subito il 112. La chiamata è arrivata ai carabinieri di Colleferro, i quali hanno avvertito prontamente i colleghi della stazione di Carpineto Romano.

Subito dopo la segnalazione, verso le ore 18:00, una squadra di quattro militari esperti si è messa in cammino per cercare di recuperare il gruppo dei dispersi. I militari, in contatto con gli escursionisti, sono riusciti ad avere delle indicazioni utili e dopo ben quattro ore di cammino sono finalmente riusciti a ritrovare tutte le persone smarrite.

Gli otto escursionisti sono stati portati in salvo e sono potuti tornare nelle loro abitazioni, dopo aver affrontato il freddo e soprattutto una grande paura, vista anche la presenza di minori. In seguito al ritrovamento, i militari hanno potuto appurare che il gruppo non era preparato adeguatamente a una simile escursione e nessuno aveva un'idonea attrezzatura, tanto che i bambini indossavano una canottiera.

Il secondo gruppo disperso

Dopo l'intervento effettuato per il primo gruppo disperso tra le montagne di Carpineto Romano, un secondo gruppo di quattro persone tra i 29 e i 46 anni, hanno allertato il 112 per lo stesso motivo. Il gruppo, per nulla equipaggiato, si era diretto verso il monte Erdigheta adiacente al Semprevisa, per svolgere un picnic domenicale. Al ritorno i quattro escursionisti non hanno ritrovato la strada, così hanno avvertito i soccorritori. Subito dopo la chiamata, i tecnici esperti del pronto soccorso alpino di Collepardo e di Latina, hanno ritrovato i dispersi in buone condizioni di salute e li hanno accompagnati alla stazione dei carabinieri di Carpineto.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!