Cristina Crispini, 30enne di Spoleto (Perugia), ha perso la vita in un incidente stradale alle porte di Norcia, nella giornata di ieri 23 maggio. La ragazza era in sella a una Vespa guidata da un 33enne. Per cause ancora da chiarire, il motoveicolo si è scontrato con una Jeep Renagade dell'esercito. Sull'incidente è stata aperta un'inchiesta: la procura di Spoleto ha disposto l'autopsia sulla salma della ragazza.

Cristina Crispina, deceduta a 30 anni in un incidente in Vespa

Ha perso la vita sotto gli occhi del fratello Cristina Crispini, la ragazza di 30 anni che nella giornata di ieri, 23 maggio, è rimasta coinvolta in un incidente stradale in sella a una Vespa alle porte di Norcia (Perugia), lungo il rettilineo di viale della Stazione.

La ragazza, insieme al fratello e ad altri amici, stava facendo rientro verso casa dopo una gita fuori porta. Il gruppo era in sella a quattro diverse Vespa e quella su cui viaggiava Cristina era condotta da un 33enne. Per cause ancora in via di accertamento, il motoveicolo si è scontrato contro una Jeep Renagade dell'esercito.

Per la ragazza non c'è stato nulla da fare: sbalzata dalla Vespa è deceduta sul colpo in carreggiata, mentre il conducente è stato trasportato con l'elisoccorso, in codice rosso, presso l'ospedale di Perugia di Santa Maria della Misericordia. Attualmente non sarebbe in pericolo di vita, ma la prognosi rimane comunque riservata. Il 33enne è rimasto sempre cosciente e ha riportato traumi in diverse parti del corpo che non destano preoccupazione.

Sul posto è intervenuta l'ambulanza del 118, il conducente della Jeep Renagade non ha riportato particolari ferite. La comitiva degli amici di Cristina è sotto choc, compreso il fratello Simone.

Sulla salma di Cristina è stato disposto l'esame autoptico

La dinamica dell'incidente è al vaglio dei carabinieri ma, come scrive Il Messaggero, secondo alcuni testimoni pare che la Jeep Renagade dell'esercito, in uscita da una via laterale, abbia fatto una manovra improvvisa che non avrebbe lasciato via di scampo alla Vespa.

Le ipotesi, ovviamente, sono ancora tutte in fase di verifica.

Sulla vicenda è stata aperta un'inchiesta e i due mezzi coinvolti nell'incidente sono stati sequestrati, mentre la salma di Cristina è a disposizione dell'autorità giudiziaria presso l'Istituto di Medicina Legale di Perugia. La procura di Spoleto ha già disposto l'esame autoptico e solo successivamente potranno essere fissati i funerali.

Cristina Crispini, originaria di Spoleto, aveva compiuto 30 anni da poco più di un mese. Molto conosciuta nella sua città, lavorava presso una tabaccheria del centro.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!