Al contrario del premio Nobel, che dovrebbe consegnare all'umanità perle di intelligenza utili per la nostra vita, esiste un altro premio che fa altrettanto scalpore, seppure nella sua inutilità che, a leggere tra le righe, potrebbe anche infliggere benefici, magari solo teorici. Si tratta del premio IgNobel che è stato celebrato per la 24esima volta giovedì scorso nel teatro dell'università di Harward dalla rivista Annales of Improbable Research. Per le varie discipline vengono scelti ricercatori che dai loro laboratori escono solo per vedere le stelle o per una birra ghiacciata. E questi sono i risultati:

  • Per la fisica, è stato premiato un gruppo di scienziati giapponesi che hanno dimostrato l'enorme pericolosità di una buccia di banana per la sua scivolosità. Praticamente noi tutti sappiamo, dai cartoni animati, dalla stampa, dalle gag, dal cinema, che ci si può far male. Ma quanti di noi ci è scivolato sul serio? Ora lo studio dimostra che metterci un piede sopra può causare gravi lesioni personali.
  • Per le neuroscienze, un gruppo di ricercatori canadesi e cinesi ha dimostrato che le persone tendono a riconoscere volti di soggetti famosi laddove ci sono solamente semplici macchie. Lo studio intitolato "vedere Gesù sul pane tostato" ha mostrato che le persone sottoposte a test, riconoscono volti perlopiù sacri. Il fenomeno si chiama pareidolia, per la cronaca.
  • Per l'arte, il premio è andato a scienziati italiani per aver misurato il potere antidolorifico dell'arte. Costoro hanno dimostrato che un raggio laser puntato sulla pelle fa meno male se il soggetto sta osservando una bella opera. Al contrario fa più male per un'opera brutta.
  • Il nostro Istat ha vinto l'ambito trofeo per l'economia, con uno studio volto a dimostrare che per migliorare il nostro PIL, si devono calcolare anche le rendite derivanti dalla prostituzione, dalla droga, contrabbando e transazioni finanziarie illecite.
  • Psicologia: australiani, inglesi ed americani hanno dimostrato che chi va a dormire tardi è più narcisista e psicopatico rispetto a chi si alza presto la mattina.
  • Salute: il gruppo guidato da un ceco ha effettuato lo studio vincente su come il possesso di un gatto possa influenzare la salute mentale del suo padrone.
  • Biologia: Ancora cechi, tedeschi e zambiesi hanno dimostrato che i cani quando defecano allineano il loro corpo con le linee nord-sud del campo magnetico terrestre.
  • Medicina: americani ed indiani affermano che se si soffre di epistassi, ovvero perdite di sangue dal naso, si può provare ad usare carne di maiale stagionata.
  • Scienze artiche: in questo caso tedeschi e norvegesi ci avvertono che le renne si spaventano alla vista degli stessi ricercatori vestiti da orsi bianchi.
  • Nutrizione: dato che in questa edizione il tema era il cibo, un gruppo di ricercatori spagnoli ha meritatamente vinto il premio per avere isolato batteri, tratti dalle feci dei bambini, e per poi averli utilizzati per produrre salsicce probiotiche.

E questo è tutto: appuntamento al Premio IgNobel 2015!

B.N.