La compilation "Uniti per la Solidarietà", dopo poche ore sui digital store spopola sul web. Molti sono i sacerdoti e consacrati che collaborano, e si prospetta un grande progetto ecclesiale. Tutti lavorano gratuitamente al progetto, e sperano nella Benedizione Apostolica di Papa Francesco. Tra gli autori, ci sono anche i fratelli Scicchitano. Maurizio e don Piero Schicchitano dopo il GMG 2013 di Rio, sono conosciuti in tutto il mondo come autori DOC.

I loro testi inneggiano all'amore, solidarietà, e preghiera, curano anche le melodie che diventano spesso angeliche. Il loro forte carisma di evangelizzazione, e di annuncio della Parola di Dio, si avverte subito dalle prime note di ogni loro brano. Forti anche nella solidarietà, appoggiano senza esitare il progetto "Uniti per la Solidarietà" promosso da Rete Cattolica, e che detiene come testimonial il cantautore Umberto Napolitano.

Nella compilation "Uniti per la Solidarietà", inseriscono il nuovo brano dedicato a Papa Francesco, "Canto a Te, Gesù".

Adesso rivolgiamo alcune domande a Maurizio Scicchitano e don Piero Scicchitano, che fanno parte del progetto di solidarietà:

Come nasce il progetto "Come Puoi" e la collaborazione con Massimo Ranieri?

"Come puoi" nasce con l'obiettivo di promuovere la gratuità, l'aiuto reciproco e la fraterna condivisione, valori umani importanti.

Il brano canoro realizzato ha in sé anche l'impronta artistica di Ernesto Vitolo, storico tastierista di Pino Daniele. L'opera, incisa in tre versioni (italiana, portoghese-brasiliana ed inglese), offerta per la Giornata Mondiale della Gioventù 2013, ed accolta con entusiasmo e benevolenza a Rio de Janeiro, è stata sottoposta alla valutazione di Massimo Ranieri che celermente ha risposto all'invito manifestatogli.

Ci siamo incontrati nella nostra città ed è stato subito come se ci si conoscesse da lungo tempo. Un affetto grande, un fortissimo entusiasmo e la stima reciproca ci ha portati all'uscita di un disco edito da Edizioni Master in collaborazione con la RAI e la CEI. La canzone, secondo qualificate testate nazionali, è risultata essere la prima ufficialmente dedicata a Papa Francesco.

Quali sensazioni ha suscitato in voi, sapere del vostro brano alla GMG 2013?

Di certo, immensa gioia, meraviglia ed incoraggiamento verso il domani.

Siamo poi tanto felici che il pezzo sia entrato nel cuore della gente.

Cosa pensate dei Social Network?

I social network rendono l'umanità più unita e la comunicazione più veloce. Ma, vanno adoperati nella giusta misura.

Perchè offrire "Canto a Te, Gesù" a Papa Francesco?

"Canto a Te, Gesù" è un'espressione melodica, tenera e dolce. Eleva lo spirito all'interiorità ed alla preghiera. E siccome la fede si rafforza nel dono, ecco perché è stata offerta a Papa Francesco.

Come nasce la vostra collaborazione con Enzo Principe?

Abbiamo visionato dei suoi lavori su internet, lo abbiamo contattato e gli abbiamo proposto una collaborazione amichevole in funzione del suo naturale talento.

Promuovere la solidarietà con un mito come Umberto Napolitano, vi dà soddisfazione?

Non conosciamo personalmente l'artista, ma lo ammiriamo per l'impegno costante e qualificato che ha sempre donato nel vasto panorama della musica italiana.

Progetti futuri?

Cercheremo nel tempo di ideare e sostenere quei progetti benefici che in qualche modo edificano un mondo dove trionfi il rispetto, il perdono, l'unione e la solidarietà.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto