L'ultimo lavoro discografico, il sesto album registrato di Caparezza intitolato "Museica" si è aggiudicato il premio - la Targa Tenco 2014 - come migliore "Album dell'anno", sbaragliando la "concorrenza": nomi dal calibro di Nada e Le luci della centrale elettrica per citarne solo due. Le Targhe Tenco sono un premio che viene assegnato ormai dal 1984 da una giuria composta da più di 200 membri tra critici e giornalisti esperti musicali, che selezionano i "candidati" alle targhe tra tutti i lavori artistici dell'anno in corso.

Pubblicità

Un ottimo punto messo a segno da Caparezza che questo novembre avrà un altro importante impegno: rappresenterà infatti sempre l'Italia in un altro scenario, tutto americano: l'Hit Week 2014, un Festival internazionale che si prefigge l'obiettivo di promuovere la musica italiana in tutto il mondo, un ruolo di tutto rispetto da ambasciatore dunque per Caparezza che arricchisce il suo palmares con la vittoria della Targa Tenco 2014, suonerà infatti il 6 novembre a Los Angeles e l'8 novembre a Miami, dimostrando che il nostro bel paese oltre ad essere ricordato per i classici tormentoni di una volta può proporre nuove sonorità al pari degli altri paesi, senza dimenticare tradizione e origini, cosa di cui Caparezza va ben fiero.

La premiazione per tutti i vincitori della Targa Tenco 2014 avverrà nella fantastica cornice del Teatro Ariston a Sanremo il 6 dicembre prossimo, in un evento creato per l'occasione. E' stato inoltre annunciato come ospite della serata il chitarrista David Crosby. I vincitori delle altre categorie, oltre a Caparezza per "Miglior album dell'anno" sono Loris Vescovo con il suo lavoro "Penisolati" per quanto riguarda il "Miglior album in dialetto", Virginiana Miller come "Miglior canzone singola dell'anno" con la sua "Lettera di San Paolo agli operai", il duo Raiz e Fausto Mesolella con "Dago Red" per la categoria "Miglior interprete di canzoni non proprie" e infine Filippo Graziani ha vinto con la sua "Le cose belle" come "Migliore opera prima".

Pubblicità

Complimenti a tutti, in special modo a Caparezza.