La gioia, il sorriso e la speranza saranno i temi dominanti della mostra "Trentasei segni e colori d'amore", che sarà inaugurata il giorno 21 febbraio alle ore 16,00 presso la splendida cornice di Palazzo Binelli a Carrara, sede della Fondazione della locale Cassa di Risparmio. L'evento, della durata di due settimane, terminerà con un'asta -gestita dal Rotaract Carrara e Massa- durante la quale quadri, sculture e fotografie oggetto della mostra, saranno battute al fine di raccogliere fondi da donare all'Ospedale Pediatrico Apuano G. Pasquinucci.

"Ci aspettiamo che alla generosità così ben espressa dagli artisti intervenuti faccia seguito quella della nostra comunità, da sempre ben propensa a garantire il successo di Eventi benefici dalle finalità così nobili", dicono all'unisono Riccardo Fini e Marco Torre, ispiratori e coordinatori dell'intera manifestazione. I trentasei artisti, in parte locali, in parte legati al movimento In-flusso, hanno infatti donato le proprie opere con "un entusiasmo e una partecipazione che convergono in un percorso di esperienze che eleva spazi, superfici e forme policrome al rango di lirica, di inno celeste, di vero e proprio "canto all'umanità"", dichiara il maestro Gino Masciarelli, presidente di In-flusso, e curatore artistico dell'evento tutto. L'asta si terrà il giorno 14 marzo alle ore 18,00 presso la sede dell'ospedale pediatrico.

"L'evento è riuscito nell'apprezzabile intento di combinare la dimensione artistica con l'afflato filantropico. Il risultato è stato eccezionale quanto al primo aspetto ed attende il suo definitivo completamento, sotto forma di un'auspicabile partecipazione da parte del pubblico all'esposizione ed all'asta conclusiva, con riferimento al secondo" conclude Alice Procopio, curatrice della mostra.