Una diva. Forse l'ultima diva italiana. Piera Degli Esposti è una creatura incantevole e lo è ancora di più quando si muove sul palcoscenico. Un'attrice completa che all'inizio della sua carriera non è stata capita, ma respinta da molti. Una donna che ha conquistato il grande pubblico prima nei teatri sperimentali romani degli anni '70, poi sul grande e piccolo schermo. A lei Manuel Giliberti ha dedicato il suo ultimo libro dal titolo Bravo lo stesso. Un documento che raccoglie un enorme numero di testimonianze che ripercorrono in lungo e in largo la carriera teatrale di Piera. Dell'attrice amata dalla stampa, dagli stessi critici che, sin dalle prime apparizioni, non hanno potuto fare altro che acclamare il suo talento così naturale.

"Bravo lo stesso". Si, al maschile e non si tratta di un errore. Piera era in scena con un adattamento di un testo di Gunter Grass e interpretava un uomo. "De Chirico venne a salutarmi, anche incuriosito, e mi disse bravo, sei stato molto bravo. Allora io mi tolsi il berrettone e dissi, ma maestro io sono una femmina. E lui disse bravo lo stesso".

Piera Degli Esposti è ormai un volto noto della tv. Basta pensare a fiction degli ultimi anni come Tutti pazzi per amore e Una grande famiglia. Sempre personaggi diversi e distanti tra loro. Sempre pronta a una nuova prova e una nuova sfida attoriale. Medea, L'ora di religione, Il Divo e La sconosciuta sono solo alcuni dei titoli di film che hanno fatto la storia del cinema a cui Piera ha preso parte. Anche qui ruoli lontanissimi tra di loro, ma tutti caratterizzati da quel suo tocco così personale.

I migliori video del giorno

Tante sono le storie di Piera Degli Esposti. Peter Marcias lo scorso anno le ha raccolte in un bellissimo documentario, in cui registi, giornalisti, scrittori raccontano la loro Piera. La loro amica o collega, sempre grande professionista. Manuel Giliberti ha fatto lo stesso lavoro dettagliato, di descrizione e di racconto, concentrandosi sul percorso teatrale dell'attrice. Una grande diva che è stata rifiutata dal teatro classico, ma accolta a braccia aperte dal teatro di ricerca.

Per chi volesse conoscere ancor più approfonditamente Piera Degli Esposti, oltre a leggere Bravo lo stesso, può lasciarsi appassionare da Storie di Piera. Un ricco e fortunato incontro tra due donne divenute amiche. Un dialogo intimo. Una storia di famiglia, unione e amore, una lunga intervista tra una scrittrice e un'attrice, tra Dacia Maraini e Piera Degli Esposti.