Prenderà il via questa settimana la Giornata Mondiale della Gioventù, l’incontro si terrà a Cracovia dal 26 al 31 luglio e vedrà la partecipazione di miglia di giovani provenienti da tutto il mondo.

La GMG 2016

Siamo oramai alla vigilia della XXIX Giornata Mondiale della Gioventù. L’incontro triennale, che vede la partecipazione di migliaia di giovani provenienti da ogni parte del pianeta, si terrà quest’anno a Cracovia, patria di San Giovanni Paolo II, ideatore e ispiratore di questo evento.L’incontro avrà come motto: “Beati i misericordiosi perché troveranno misericordia” (Mt 5,7) e ben si colloca nell'ambito di quest’anno che, ricordiamo, vede in corso per la Chiesa Cattolica il Giubileo della Misericordia,un tema molto caro a Papa Francescoche non manca mai di ricordare quanto sia necessaria la Misericordia nella nostra società.

Le origini delle GMG

Le giornate della Gioventù sono iniziate(seppur non ufficialmente) con l'incontro dei giovani avvenuto a Roma nella Domenica delle Palme dell’aprile 1984 in San Pietro. In quell'anno si celebrava “l’Anno Santo nel 1950esimo anniversario della Resurrezione di Gesù”, in tale occasione venne indetto il Giubileo Internazionale della Gioventù che vide confluire in San Pietro quasi 300 mila giovani. La partecipazione giovanile superò ogni aspettativa. Nell'anno seguente l’ONU proclamò “l’Anno Internazionale della Gioventù” e, sempre nella Domenica delle Palme Giovanni Paolo II volle ripetere l’esperienza del precedente anno. Anche in questo caso la partecipazione giovanile superò le 350 milapersone.

Da allora questo evento si è andato consolidandosi sempre più, assumendo dimensione internazionale.

Le Giornate Internazionali (GMG) si tengono in paesi diversi ogni 2 o 3 anni; nel 1987 si celebrarono a Buenos Aires e nel 1989 a Santiago de Compostela. Nel 1991, con la scelta di Czestochowa, per la prima volta la GMG veniva celebrata al di la della allora esistente “Cortina di ferro”, permettendo quindi la partecipazione dei giovani del blocco socialista.Nel 1993 arrivò negli Stati Uniti, nel 1995 nelle Filippine, a Manila, e poi in Canada, questa fu l’ultima manifestazione che vide la partecipazione di Giovanni Paolo II.

Nel 2008 si arrivò in Australia con una manifestazione che suscitò una grande risonanza mediatica in tutto il mondo.

I motivi della grande partecipazione

Le GMG hanno sempre suscitato un vivo interesse fra i giovani di tutto il mondo. Giovanni Paolo II, pur ideando le GMG, amava ripetere che “sono i giovani stessi che hanno inventato la GMG”.Perché questa straordinaria partecipazione di giovani da tutto il mondo che si sobbarcano viaggi molto lunghi per vivere una settimana non certo di vacanza?

Probabilmente perché i partecipanti sentono il desiderio di ritrovarsi insieme per condividere le loro esperienze, ascoltare messaggi di fede che possano dare loro una gioiosa visione del futuro, visto che devono vivere in un mondo che ogni giorno trasmette messaggi negativi di morte e dolore. I giovani tornano da questo evento con un messaggio di speranza; è loro il difficile compito di trasmetterlo e tenerlo vivo in questa società oppressa da una cappa di rassegnato pessimismo.

Il programma del 2016

Il programma di quest’anno havari momenti evari luoghi, quelli principali sono: l'accoglienza del papaa Blonia nella sera del 28, la via crucis nella sera del 29, il pellegrinaggio di sabato mattina verso Brzegi, la veglia con il Papa nella serata dello stesso giorno e la S.

Messa Finale nella mattina del 31 luglio.

Segui la pagina Papa Francesco
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!