Alla 73° Mostra Internazionale d'arte Cinematografica è stato presentato fuori concorso "Tommaso". La pellicola nasce da un'idea di Kim Rossi Stuart, che l'ha diretta e sceneggiata insieme a Federico Starnone. Nel cast anche Cristiana Capotondi, Jasmine Trinca e Camilla Diana. La storia racconta le vicende di Tommaso, un attore bello e giovane, che riesce a farsi lasciare da Chiara, la sua fidanzata.

Tutte le sue relazioni terminano con dolore, tra mille pensieri inconfessabili e paure incontrollabili.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cinema

Questo suo modo di fare, a lungo andare porta Tommaso ad una completa solitudine e lo costringe, così, a fare i conti con se stesso. Il film esce oggi nelle sale cinematografiche, distribuito da 01.

"È una storia capace di parlare al pubblico - ha affermato Kim Rossi Stuart in conferenza stampa - confesso di essermi sentito molto coinvolto da 'Tommaso', e devo ammettere che è anche senza 'rete' protettiva". Il regista ha proseguito: "E pensare che tempo fa ho criticato colleghi registi che reputavo troppo razionali. Ed ora sono qui. Ho provato a inserire nel film tutte le esperienze vissute e questo, per me, è un momento di grande crescita".

Inizialmente il film doveva intitolarsi "L'intelligenza del maschio", ma poi il titolo definitivo è diventato "Tommaso". "Sì è vero - ha confermato Rossi Stuart - ma poi ho pensato che intitolarlo 'Tommaso' era più giusto. Mostrava la storia dal suo punto di vista". Il regista ha parlato anche della difficoltà di oggi ad instaurare un rapporto d'amore: "Ognuno di noi è alla ricerca di una relazione soddisfacente.

I migliori video del giorno

Il mio obiettivo era di raccontare un tema maschile molto attuale. La difficoltà e la paura d'innamorarsi al giorno d'oggi. Quando mio figlio sarà grande gli farò vedere il mio film. Sono certo che comprenderà molto bene il personaggio di Tommaso".

Tra i sogni nel cassetto di Kim Rossi Stuart c'è il racconto di una vendetta: "Mi piacerebbe girare un film sul 'Vendicatore'. Il mio primo film raccontava la storia di un bambino, oggi racconto le debolezze degli uomini...mi manca solo questo tema".