La vincitrice di The Voice Italy 2106 seguitissima e molto amata sui social si racconta tra progetti, sogni e sfide personali.

Alice tu hai una voce e una personalità fuori dal comune e questo ti permette di essere anche una ragazza glamour ed emulata oltre che una cantante straordinaria. Come pensi di sfruttare tutte queste doti nel prossimo futuro e c’è un progetto a cui tieni molto e che vorresti realizzare?

Innanzitutto, grazie di cuore per i complimenti. Mi avete fatto arrossire prima ancora di cominciare l’intervista.

Pubblicità

In realtà, non mi ritengo in alcun modo “fuori dal comune”. Diciamo che, mentre mi esibisco su un palcoscenico, mi sento totalmente a mio agio al punto di dimenticare tutto ciò che mi circonda. Ma la mia è una concentrazione spontanea, insomma, mi lascio prendere dalle emozioni che ogni singola nota musicale mi trasmette.

Per quanto riguarda l’emulazione, in effetti, ricevo quotidianamente messaggi privati, soprattutto sui social che seguo personalmente, da parte di numerosi giovani artisti che vorrebbero ricalcare il mio medesimo percorso da talent-show.

Tutto ciò che io sento di dir loro è di credere in quello che fanno, i talent sono un punto di partenza e non devono di certo essere considerati come un punto di arrivo.

Un progetto futuro che vorrei realizzare?! Non sono solita guardare troppo in là nel tempo. Ma di certo adesso tutte le mie energie sono focalizzate sull’uscita del mio primo album e sulla mia eventuale partecipazione a Sanremo. Incrociamo le dita.

C’è una frase, una canzone, un verso del tuo prossimo album che ti rappresenta più di altri o che racchiude l’essenza della tua arte?

Sembrerà forse troppo scontato e riduttivo, ma sento di dover affermare che l’intero album mi rappresenta a pieno.

Pubblicità

Ogni singolo brano del disco, in realtà, coincide con i miei diversi momenti di vita. Non dico altro per non rovinare la sorpresa.

Ti sei cimentata con brani che hanno fatto la storia della musica italiana come A mano a mano e Che freddo fa ma quando non sei sul palcoscenico o in sala prove cosa ti piace cantare? Cosa canticchia Alice Paba a casa o sotto la doccia?

In effetti, munita di un’elevata dose di sana incoscienza, mi sono messa alla prova con l’interpretazione di brani che ho da sempre giudicato baluardi della musica italiana.

E’ stata un’emozione enorme vivere nella consapevolezza che le mie “sperimentazioni” sarebbero entrate nelle case di tantissimi italiani. E oggi sono indubbiamente soddisfatta che il risultato sia stato comunque apprezzato dal pubblico.

Ultimamente ho voluto concentrarmi soprattutto sulla realizzazione del mio primo album. Quando Alice non calca il palcoscenico o non è in sala-prove, ascolta di tutto. E sotto la doccia ultimamente canticchia ….

Siamo in tempi difficili e complicati per la cultura, lo spettacolo e la musica ma se incontrassi una ragazza giovane quanto te in cui vedi la tua stessa passione e il tuo stesso interesse cosa le diresti: di rinunciare perché è troppo complicato o di proseguire perché non si può rinunciare ai propri sogni?

Impulsivamente le direi assolutamente di inseguire i propri sogni.

Pubblicità

Se ci si propone un obiettivo sarebbe imprudente non perseguirlo perché spaventati da circostanze esterne. Il cammino artistico è fatto di sacrifici, tanti sacrifici. Che ben vengano i sogni da realizzare ma col consiglio di percorrere questa strada senza falsi abbagli.

 Alice tu sei davvero molto giovane e piena di grinta ma come ti vedi tra 10 anni?

Sforzandomi di fare un salto nel futuro riesco a vedermi identica a quella che sono oggi. Ero così 10 anni fa e sono certa che sarò così anche tra 10 anni. La mia vita è fatta di cose semplici. Riesco a scindere quelli che sono i miei impegni lavorativi da tutto il resto. Appena ne ho la possibilità, mi rifugio nella normalità del mio paese. Diciamo che tra 10 anni mi piacerebbe lavorare all’uscita di un nuovo disco mentre nei momenti liberi preparo una torta nella mia cucina di casa, circondata dai miei affetti di sempre.