Nei giorni scorsi l'attenzione mediatica del Rap-web è stata catalizzata dalla polemica in atto tra salmo e Fabio rovazzi, uno scontro che ha coinvolto successivamente anche Fedez, Marracash e Dj Francesco. Il rapper ha accusato la nota web star di aver spudoratamente copiato la parte iniziale del suo ultimo video, intitolato 'Tutto molto interessante', da 'Mr Thunder', una clip di Salmo uscita nell'estate 2016, entrambe infatti sono incentrate sul rapporto tra un cantante e un discografico che prova a snaturarne l'essenza artistica.

L'autore di 'Andiamo A Comandare' si è poi difeso su facebook, sostenendo che Salmo avesse a sua volta preso ispirazione da un altro video, e che la scena in questione sarebbe da considerare come cliché universale utilizzato da decenni nell'ambito dei video musicali, di conseguenza il rapper della Machete non avrebbe alcun titolo per rivendicare la paternità del concept.

L'ipotesi complottista

Ospite di Linus e Nicola Savino negli studi di Radio Deejay, Fabio Rovazzi è tornato a parlare della vicenda che lo ha visto protagonista nello scorso week end. 'Mi ha chiamato anche Tom Cruise, dice che non posso copiare le sue scene', con questa battuta il noto youtuber ha risposto alle considerazioni di Linus, dopo che quest'ultimo aveva schematicamente riassunto la questione.

Il noto speaker radiofonico ha poi proposto una sua interpretazione della situazione, gridando ironicamente al 'complotto' e definendo il tutto come una 'polemica farlocca', ovvero studiata a tavolino per attirare l'attenzione su entrambe le parti in causa.

Sono stato a un gioco al quale non dovevo stare

Rovazzi, come si può notare a partire dal minuto 3:30 del video seguente, ha invece ammesso di aver peccato di inesperienza, commettendo una sorta di errore strategico nel rispondere a Salmo, queste le sue parole: 'A me fa ridere il contesto, io sono entrato nel rap-game, senza fare il rapper, e questo mi fa troppo ridere.

I migliori video del giorno

Sono stato a un gioco a cui non dovevo stare ed ho capito poi perché è stato fatto'.

Una dichiarazione che potrebbe spiegare la decisione di rimuovere i post su facebook scritti in risposta a Salmo.