I distributori italiani sembrano non farne una giusta, il film in corsa per ben quattro Oscar da noi non è nemmeno uscito nelle sale. Il motivo? Apparentemente nessuno, semplicemente i nostri cinema preferiscono investire su blockbasteroni americani di sicuro successo.

Il film in questione è Hell or High Water dell'inglese David Mackenzie, ed è stato in realtà molto apprezzato dall'Academy che lo mette in lista per quattro statuette:

  • Miglior film (produttori Carla Hacker e Julie Yorn)
  • Miglior sceneggiatura originale
  • Miglior attore protagonista (Jeff Bridges)
  • Miglior montaggio (Jake Roberts)

Purtroppo anche negli States non è stato ben distribuito, ma è riuscito comunque a guadagnare 24 milioni di dollari, oltre del doppio del budget che hanno impiegato per realizzarlo.

Sicuramente il 26 Febbraio, durante la serata degli Academy qualcuno si mangerà le mani per essersi lasciato perdere quest'occasione.

Ma forse una pellicola del genere è da considerarsi troppo non politicamente corretto per le nostre sale? Per fortuna ci pensa Netflix a colmare le nostre lacune cinematografiche mettendo a disposizione la pellicola in streaming, sia in italiano che in lingua originale.

Di cosa parla film proibito dalle sale

Hell or High Water viene definito dalla celebre piattaforma violento e drammatico, e per questo viene vietato ai minori di 14 anni, un western contemporaneo con Jeff Bridges e Chris Pine. Due fratelli, un uomo divorziato e un ex detenuto, si trovano costretti a compiere una serie di crimini per salvare la fattoria di famiglia. I due fratelli sono uno l'opposto dell'altro, uno si lascia guidare dall'istinto, l'altro invece usa la testa.

I migliori video del giorno

Uno pensa a dare un futuro alla sua famiglia e l'altro pensa solo ai soldi, così un pugno di dollari alla volta iniziano una sorta di corsa all'oro rapinando le zone rurali del Texas occidentale. Ovviamente non può mancare l'antagonista, un texas ranger interpretato da Jeff Bridges che sembra uscito da un'altra epoca. Poi ci sono le banche, considerate il male assoluto dai due fratelli, che si accaniscono contro questo sistema che tanto ha fatto soffrire la loro madre recentemente morta. Dietro la penna della sceneggiatura troviamo le abili mani di Taylor Sheridan da sempre attore televisivo che recentemente si è messo a scrivere per il cinema, raccontando il tema della moderna frontiera americana.