Ufficialmente online solo da poche ore e Santa Clarita Diet fa già parlare di sé per il suo brillante black humor assolutamente innovativo, le puntate sono già tutte disponibili su Netflix [VIDEO], ovviamente per gli abbonati. Basta la Prima Puntata intitolata Quindi un pipistrello o una scimmia per capire cosa dobbiamo aspettarci da questa serie che si potrebbe definire per stomaci forti!

I personaggi

I personaggi principali che ci vengono presentati fin dalle prime scene sono tre: i coniugi Hammond, Sheila e Joel (interpretati rispettivamente da Drew Barrymore e Timothy Olyphant) e la loro figlia adolescente Abby (Liv Hewson).

Marito e moglie entrambi agenti immobiliari vivono una vita apparentemente perfetta in una villa bianca degna delle classiche serie tv americane. Abby è una ribelle nel pieno dell'adolescenza, senza alcun tipo di pudore, tant'è che non si fa problemi a chiedere in regalo una macchina ai suoi genitori. Sheila e Joel al contrario sono molto chiusi verso il mondo, fanno davvero fatica a lasciarsi andare e a liberare il loro vero esssere. Sheila rifiuta l'invito ad uscire delle vicine di casa perché non rientra nel suo essere uscire la sera, la sua remissione risulta essere davvero fastidiosa. Joel è un po' più spregiudicato, fuma erba di nascosto alla moglie, eppure sembra perennemente vivere solo per lei accantonando sé stesso. Conosciamo anche i due vicini di casa degli Hammond, due poliziotti rivali che sicuramente saranno fondamentali nella storia.

I migliori video del giorno

Zombie

Viste le premesse del trailer non si aspetta altro che vedere arrivare la trasformazione di Sheila, che arriva assolutamente improvvisa e senza nessuna causa apparente. Mentre è intenta a mostrare una casa a dei potenziali clienti Sheila è colta da un attacco di vomito impressionante, solo per stomaci forti! Di ritorno dall'ospedale Sheila scopre di non avere più battito cardiaco, eppure di sentirsi rinata, aumenta il suo desiderio sessuale verso il marito che al contrario sembra l'unico a preoccuparsi davvero per la situazione. Abby decide di chiedere il parere di Eric (Skyler Gisondo), il figlio dei vicini, un creeper, ovvero un nerd appassionato di cose raccapriccianti. Da lui arriva la sentenza: Sheila è una non morta, deve essere costantemente nutrita per non far prevalere i suoi istinti sinistri.

Black Comedy

Fa ridere? da morire, scusate il francesismo. Si ride davvero un sacco, le situazioni raccontate sono assurde, ma anche plausibili al tempo stesso. La comicità sta nel fatto che Sheila non ha una reazione umana alla sua condizione, non si dispera o dà di matto, anzi, la accetta in assoluta tranquillità, forte del fatto che si sente piena di energie e voglia di fare.

Per lei è tutto normale, l'unico a preoccuparsi davvero è Joel che cerca in tutti i modi di cercare una soluzione al problema. Alla fine della puntata però lo vediamo lentamente liberarsi, come se stia cominciando a rassegnarsi all'idea che sua moglie è tutti gli effetti uno zombie e non può fare altro che amarla nonostante i suoi cambiamenti. E non sono pochi! Sheila sembra tornare adolescente, esce con le amiche fino a tardi, non riesce a tenere a freno la lingua e le sue inibizioni, davvero divertentissima.

Splatter

Ce ne sarà davvero molto a giudicare da questa puntata, molto di più da quello preannunciato nel trailer. Qui nell'ultima scena si ritrova letteralmente a mangiare vivo un suo collega intento a provarci con lei, la scena è drammatica ed ironica allo stesso tempo, nonostante il sangue e le interiora dall'ormai cadavere, Drew Barrymore riesce a mantenere la dolcezza che la contraddistingue. Certo, per tutti quelli sensibili a queste scene è sicuramente meglio non guardare, ovvio. Da vedere? Certo, assolutamente sì se siete alla ricerca di una comedy completamente fuori dalle righe, con attori eccezionali e quel tocco di sangue che non guasta mai.