Netflix ha tenuto una conferenza stampa a Berlino durante la quale ha presentato ufficialmente ai giornalisti europei tutte le Serie TV prodotte nel vecchio continente (ma non solo), che vedranno la luce nel corso del 2017. Le novità sono moltissime e c'è spazio anche per la prima serie tv italiana.

Ecco le nuove serie tv Netflix 2017

Per l'Italia arriva finalmente la prima serie tv targata Netflix: "suburra", ispirata all'omonimo film e prodotta da Cattleya e Rai Cinema.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Si tratterà di un prequel ambientato qualche anno prima rispetto al film di Sollima, precisamente nei venti giorni precedenti all'entrata in vigore delle dimissioni del sindaco di Roma.

Al centro ci sarà sempre l'intreccio tra criminalità romana, corruzione politica e affari loschi nel Vaticano. La regia sarà affidata a Michele Placido e nel cast ci saranno Alessandro Borghi, Filippo Nigro e Claudia Gerini.

"Dark" è la serie tv di provenienza tedesca, un family drama sovrannaturale che sembra essere un intrigante incrocio tra "Stranger Things" e "The OA". La misteriosa scomparsa di un ragazzino sarà la chiave per far venire alla luce i segreti passati e presenti di quattro famiglie coinvolte nel caso, che verranno svelati puntata dopo puntata, grazie a un "fenomeno che trascende spazio e tempo", come ha affermato lo sceneggiatore Jantje Friese.

Il 28 aprile uscirà "Las Chicas del Cable", la prima serie Netflix spagnola. Sarà ambientata nella Madrid del 1928 e vedrà al centro le vicende di un gruppo di donne che lavorano come centraliniste.

La produttrice esecutiva l'ha descritta come una serie femminista che mostra situazioni e problemi che si trovano ad affrontare anche le donne di oggi e non solo in Spagna. La seconda stagione è stata già messa in cantiere.

Sono state annunciate anche nuove serie tv in co-produzione, come "Troy: Fall of the City", al quale hanno collaborato la BBC One, Wild Mercury e Netflix. La serie tratterà una storia d'amore epica durante la Guerra di Troia e ruoterà intorno alla relazione tra Paride ed Elena. Le riprese cominceranno questo mese in Sud Africa.

Un'altra collaborazione tra Netflix e BBC sarà dietro alla produzione di "Black Earth Rising", un thriller labirintico che racconterà di un processo per crimini di guerra e la rivolta a livello legale, personale e politico che il processo provocherà.

C'è spazio anche per la Francia, grazie alla collaborazione con Canal Plus, che contribuirà alla produzione di "The Spy", una serie ispirata alle vicende reali della più grande spia di Israele: Eli Cohen, un ebreo egiziano, che lavora sotto copertura in Siria nei primi anni Sessanta.

Altre tre novità provengono dalle produzioni di serie tv [VIDEO] americane. "Tredici" è un thriller adolescenziale prodotto da Selene Gomez e diretto dal premio Oscar Tom McCarthy, e racconta di una ragazza suicida che lascia tredici cassette nelle quali spiega i motivi per i quali si è tolta la vita.

"Glow" sarà, invece, ambientata negli anni '80 e sarà prodotta da Kenji Kohan (autrice di "Weeds" e creatrice di "Orange Is the New Black"). Le vicende ruoteranno intorno al mondo del Wrestling femminile e vedrà la partecipazione di Allison Brie (vista in "Community" e "Mad Men").

La terza serie americana annunciata è, forse, quella più attesa. "Mindhunter" arriverà su Netflix a ottobre, alla regia c'è un maestro del thriller come David Fincher, che al mondo seriale ha già regalato "House of Cards". Protagonisti saranno due agenti dell'FBI che si trovano a interrogare alcuni spietati serial killer in carcere per cercare di risolvere dei casi piuttosto complicati.