Sarà l'11 di luglio l'attesissima data in cui il Maestro Ennio Morricone suonerà di nuovo in Campania. Il Cortile del Palazzo Reale della Reggia di Caserta ospiterà il concerto celebrativo dei sessant'anni di carriera del Maestro regalando a questa serata una location tanto maestosa quanto la sua musica.

Quella di Caserta sarà la terza tappa di una tournée che avrà inizio il 7 di luglio a Roma per snodarsi poi, sempre in territorio italiano, a Lucca in occasione del Summer Festival e procedere, dopo la tappa campana e quella veronese all’Arena immediatamente successiva, prendendo il largo verso l’Europa. Toccherà infatti il Maestro alcune, come suo solito, tra le più belle città europee come Rotterdam, Dublino, Parigi, solo per citarne alcune.

Ennio Morricone, 60 years of music: l'album

Un album colmo di classici per così dire eterni. Quale sarà la scaletta del concerto? Se si da uno sguardo alle tracce dell’album “60 years of music” si scorgono i grandi classici : come prima la solenne e rassicurante "Gabriel’s Oboe", si arriverà poi al maestoso impatto della dolcezza dei violini di "Nuovo Cinema Paradiso", la composizione più piena di amore nel senso puro e sublime del termine di tutti i tempi, potremo poi sicuramente ascoltare l’inno di "The Ecstasy of Gold" delirante e passionale per commuoverci poi con il tema di Deborah e affrontando in seguito il furore della Beethoveniana "Hateful Eight". Queste solo alcune tra le storiche composizioni del maestro, un album da ascoltare e riascoltare otto, dieci volte di seguito, uno di quegli album che deve far parte della vita di ognuno di noi.

I migliori video del giorno

Uno di quegli album che, perché no, sa di storia. Una pagina di storia che dura da sessant'anni.

Queste come dicevo le tracce dell’album che non si sa se farà da programma al concerto. Sicuramente il Maestro però non deluderà nessuno quanto alla scelta della scaletta. Infatti il Maestro, come ha dimostrato più e più volte in vari tour, cosa che ho potuto sperimentare in tappe napoletane,milanesi, veronesi, prende sempre in considerazione le aspettative del suo amato pubblico di uditori. Per cui c'è solo da fidarsi e solo buoni motivi per riporre fiducia nella generosità del compositore. Morricone è un gigante, un uomo gentile e serio. La sua musica è piena di queste caratteristiche. Ogni suo concerto è un grande regalo che lui fa all’umanità. L’Italia ha, quest’estate, quattro grandi occasioni per regalarsi l’immensità.