2

Che avesse avuto un passato non proprio limpido lo sapevamo tutti: aveva abusato di alcol, farmaci e droghe, e la vita non era stata benevola con lei. Il successo era da tempo un lontano ricordo e i compagni della sua vita l'avevano ripetutamente abbandonata. Oggi si è confessata con uno straziante video sulla sua pagina facebook, in cui la cantante del famoso brano "Nothing Compares 2 U" - che la rese celebre in tutto il mondo - ha parlato delle sue malattie, delle sue psicosi, della mancanza di persone che la amino e si prendano cura di lei.

Il filmato dura 11 minuti e mostra una Sinéad O'Connor in lacrime, mentre rivela di essere malata ed essere trattata male da tutti.

Ha detto di soffrire di disturbi mentali, aggiungendo che questi sono come le droghe, allontanano tutti. Ha affermato che ora vive in un motel del New Jersey e che riceve un po' di affetto solo dallo psichiatra che la tiene in cura. La vita dell'ex pop star non è mai stata tutta rose e fiori: il suo carattere è sempre stato difficile, polemico e complesso, e le ha creato problemi anche nel mondo della Musica. La sua situazione psicologica ha sempre riscontrato una certa instabilità, ed è precipitata quando il successo è finito. Una volta fuori dal business legato al mondo della musica è stata abbandonata da tutti, mariti e manager. Del resto, l'ultimo album della cantante irlandese risalente al 2014, ha un titolo emblematico: "I'm Not Bossy, I'm the Boss", ovvero: "non sono autoritaria, io sono il boss".

I migliori video del giorno

Dopo questo disco si sono susseguite diverse notizie piuttosto preoccupanti.

La solitudine e le droghe

Due anni fa scrisse uno strano messaggio su Facebook, in cui annunciava di aver ingerito una massiccia dose di droga, e sembrava fosse un saluto prima del suicidio. Le autorità irlandesi immediatamente provvidero ad emanare un comunicato in cui rassicurarono i fans sulle sue condizioni di salute. La cantante era salva e seguita da uno staff medico. L'anno scorso, a maggio, è sparita mentre era in giro in bicicletta a Chicago, ed è stata ritrovata dopo un giorno di ricerche. Anche in quest'occasione si è pensato ad un potenziale suicidio. Dopo pochi mesi la cantante ha annunciato di essersi disintossicata dopo 30 anni trascorsi fumando "canne". Ha spiegato di aver fatto gli esami e di essere pulita, e di voler affrontare la vita in modo sobrio, aiutata da uno staff medico.

Quasi un anno fa Sinéad O'Connor ha dovuto anche affrontare un delicato intervento chirurgico al fegato, e il suo morale ne ha nuovamente risentito. La cantante, infatti, non ha nascosto di aver avuto dei problemi al fegato che non le permettevano una corretta respirazione e, soprattutto, le causavano dolori in tutto il corpo. E, per l'ennesima volta, ha manifestato la sua solitudine, una triste costante della sua vita.