Non è mai semplice riuscire a capire dove finisce lo scherzo e dove inizia la verità, quando si parla di Elio e Le Storie Tese. Anche oggi quindi, all'annuncio ufficiale che il famoso gruppo lombardo si sarebbe sciolto, non tutti hanno preso sul serio la notizia. Ma a quanto pare questa volta la band fa sul serio, ed ha annunciato e confermato che saluterà tutti i fan al Forum di Assago il 19 dicembre.

Salvo sorprese, quindi, si tratterà dell'ultimo concerto degli "Eli".

Pubblicità
Pubblicità

Sui social si è scatenato il putiferio: i fan del gruppo sono moltissimi ed agguerriti, e come tutti i fan non vorrebbero lo scioglimento. Ma lo stesso Elio, prima dell'ultima data del tour in terra campana a Sapri, in conferenza stampa aveva dichiarato, come riporta il video di Trekking Tv: "Noi già da tempo abbiamo annunciato il concerto definitivo il 19 di dicembre al Forum di Assago, e dopo quello, non sappiamo cosa accadrà".

Pubblicità

Incalzato dai giornalisti che gli chiedevano se ci fossero motivi particolari a causare lo scioglimento, Elio ha risposto: "È che ci stiamo squagliando. Come vedete, oggi manca Rocco Tanica, due settimane fa mancava Faso, ci sono delle volte in cui manco io e allora deve cantare Faso... non vorremmo andare troppo in là. Per questo ho detto: meglio smettere prima, quando siamo ancora tutti in grande forma, ed oggi penso che siamo in grandissima forma e sul punto di mettere in scena un concerto che non ha uguali in Italia."

Nel corso dell'intervista, i toni sono sempre rimasti comunque leggeri, come sempre accade quando Elio e le Storie Tese parlano o si esibiscono dal vivo: Faso, il batterista, ha aggiunto: "C'è da dire che, tra le varie esperienze che hanno costellato la nostra brillante carriera, ce ne mancano almeno due o tre.

Per esempio, non abbiamo avuto la Yoko Ono che ci ha fatto sciogliere, e questo un po' ci dispiace, ma non puoi andarle a cercare così. La seconda cosa: non siamo mai stati veramente in India a cercare noi stessi, ed è una cosa che potrebbe accadere dopo il concerto al Forum. E poi, essendo stati a suonare in Europa, abbiamo capito che ci manca l'esperienza di essere un gruppo straniero. Voi direte: ma come si fa ad essere un gruppo straniero, siete un gruppo italiano!

La risposta è: aspetta e vedrai".

Sul canale YouTube ufficiale della band, campeggia un video (che vi riportiamo) in cui Elio, attorniato dai i membri del gruppo, annuncia il loro imminente scioglimento sciorinando la consueta, beffarda ironia: a causa di screzi che sono sorti sul pullman del tour europeo, un ambiente troppo angusto per garantire la pacifica convivenza di varie decine di pesone (due) per alcune settimane (due).

Pubblicità

Il lamento dei fan tra tristezza ed ironia

Come era prevedibile, la notizia ha gettato nello sconforto i fan del gruppo che, però, restano comunque "fedeli alla linea" ed al mood ironico degli Eli. Fra i commenti postati sotto all'annuncio sulla pagina facebook ufficiale della band della prossima uscita (il 20 Ottobre) del singolo "Licantropo vegano" e del concerto d'addio al Mediolanum Forum di Assago, compaiono frasi del tipo:

Non potete permettere a Benji&Fede,Vasco, Biagio Antonacci ecc, di continuare a proliferare!

Pubblicità

Ci servite voi a difendere la buona musica!

Oppure note più sarcastiche e intrise di citazioni che rimandano ai testi della band, come questa: Ma come? Siete diventati dei Matusa? ha vinto il governo bastardo? E supergiovane come farà senza di voi! Tristezza infinita, vado a farmi una pinta di analcolico moro!

Ciò che più sconcerta, adesso, è il ricordo del riff della famosa canzone "Litfiba Tornate insieme": chi canterà adesso agli eelst di tornare insieme "come all'epoca che fu"?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto