Il direttore artistico di Sanremo 2018 Claudio Baglioni, ha raccontato ai microfoni Rai di Vincenzo Mollica le importanti novità ideate che riguardano il 68esimo festival della Canzone Italiana: innanzi tutto ha promesso di mettere al centro la musica, iniziando quindi dalla modifica del regolamento della gara.

Ha deciso infatti di partire proprio dalle eliminazioni che un po' preoccupavano molti cantanti, che in alcuni casi erano scoraggiati dal partecipare al festival, e di procedere "eliminando l'eliminazione", allontanandosi quindi dallo stile "talent show" che un po' li accomunava.

Tutte le novità del regolamento del Festival di Sanremo 2018

La prima novità ideata dal cantautore è l'Eliminazione: "L'eliminazione è stata eliminata" ha dichiarato.

Nessuno dei cantanti in gara quindi, sia giovani che big, saranno eliminati e mandati "a casa" durante la settimana, come nelle edizioni precedenti, ma potranno esibirsi fino a sabato. Tutti "cominceranno il festival e lo finiranno, nessuno farà le valigie prima".

Ci sarà comunque una classifica, come in qualsiasi festival, ma tutti potranno esibirsi durante tutte le serate.

La seconda Novità del festival è che sarà aumentato il tempo disponibile per le canzoni: non più 3 minuti e 15 come nelle precedenti edizioni ma 4 minuti.

La terza ed ultima novità, è molto importante per Baglioni.

Infatti ha deciso di eliminare la serata delle cover, quella del giovedì, in favore dei duetti.

Ogni cantante potrà portare la propria canzone proposta in gara, in duetto con un altro artista. Secondo il cantautore romano infatti, costruire una buona canzone è già difficile e le nuove canzoni meritano rispetto, per tutto il lavoro che c'è dietro.

Baglioni ritiene quindi giusto che un artista che si presenta con una canzone, abbia diritto di riproporla più volte e che la serata del giovedì sia vista come aggiunta e che sia presentata in forma di duetto o trio con altri artisti e musicisti, magari arrangiato ed eseguito in maniera diversa per quella sera.

"Più che conduttore mi sento conducente" ha dichiarato sorridendo. Lo condurrà ma il risultato finale dipenderà anche dalla squadra; il lavoro è molto: bisogna decidere molti degli aspetti del festival, la scenografia, la linea editoriale, i contenuti, le canzoni sia per quanto riguarda i giovani che per quanto riguarda i big. "Sono un musicista e cantautore" ha dichiarato "e in quanto tale porterò la musica al centro del festival".

Segui la pagina Festival Sanremo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!