Un nuovo sound, tra cori da stadio e ritmi incalzanti. I muse hanno ufficialmente presentato il singolo "Thought Contagion [VIDEO]", che segue la pubblicazione di "Dig Down" risalente ormai allo scorso maggio. La band originaria di Teignmouth, in Inghilterra, ha lasciato attendere per molto i suoi fan, ma l'attesa pare essere stata ricompensata.

Il video del singolo, pubblicato ieri, ha già raggiunto quasi 550 mila visualizzazioni su YouTube. La band ha dichiarato a BBC Radio 1 che il nuovo brano trova ispirazione dal concetto di meme e da Richard Dawkins, famoso divulgatore scientifico. Sui social network, invece, già impazzano i commenti sull'ultimo lavoro dei Muse, da chi si professa entusiasta, a chi si aspettava qualcosa di più.

In ogni caso, "thought contagion" pare essere il preludio all'uscita del nuovo album in studio di Matthew Bellamy e soci.

La band ha infatti confermato che il disco è tuttora in lavorazione, sebbene qualche mese fa le parole del bassista Chris Wolstenholme lasciassero trasparire qualche perplessità. L'uomo aveva infatti dichiarato che, complice il cambiamento dell'industria discografica e l'avvento dello streaming, "la gente non ascolta più gli album". Oggi i dubbi paiono essere superati, e i Muse sembrerebbero pronti per proseguire il loro percorso discografico.

Tre anni fa usciva Drones, settimo album della band inglese

L'8 giugno 2015 i Muse pubblicavano Drones, settima fatica in studio della band inglese. L'album, divulgato nel periodo in cui il frontman Matthew Bellamy si separava da sua moglie, Kate Hudson, trattava tematiche importanti, nel pieno stile dei Muse.

L'avvento dei droni, l'alienazione dell'essere umano, la diffusione continua delle macchine, venivano esaminati attraverso brani come Dead Inside e Reapers.

L'album fu il preludio di un tour mondiale, Il Drones World Tour, che portò nei palazzetti di tutto il mondo il sound rude dei Muse, accompagnato da incredibili effetti scenici, come un drone che sorvolava l'intero palco. Il tour condusse i Muse in Italia in due occasioni: la prima fu il Rock in Roma, il 18 luglio 2015; la seconda, invece, furono le ben sei date proposte al Mediolanum Forum di Assago, nel periodo dal 14 al 21 maggio.

Un nuovo tour in vista?

Con ogni probabilità il nuovo album sarà il preludio di un tour mondiale. A questo proposito, i Muse hanno dichiarato [VIDEO] al New Musical Express che il nuovo tour sarà qualcosa di mai visto prima, che lascerà stupiti gli spettatori. Alcune date sono già state annunciate, sia in Europa che in America, e sono disponibili sul sito ufficiale della band. Ai fan italiani non resta che attendere, il ritorno dei Muse nel nostro paese è solo questione di tempo.