Poche modifiche nella forma, molte nella sostanza. A Barcellona, in occasione del Mobile World Congress 2018, Samsung ha presentato i suoi nuovi smartphone di punta, il Galaxy S9 e S9+. Questa volta, rispetto al rivoluzionario passaggio da Galaxy S7 a Galaxy S8, la casa coreana ha deciso di non modificare eccessivamente il design dei nuovi dispositivi. Viceversa, le caratteristiche tecniche sono notevolmente migliorate.

I nuovi Samsung Galaxy S9 e S9+ si presentano con uno schermo borderless, esattamente come il suo predecessore. Al suo interno, tuttavia, l'S9 monta il chipset Exynos 9810 e dispone di una RAM di ben 4 Gb, con 64 Gb di memoria interna. Inoltre, il dispositivi ospita un ingresso per la memoria esterna, per un massimo di 400 Gb. In alternativa tale ingesso può trasformarsi in uno slot per la seconda scheda Sim.

Il Galaxy S9+, invece, monta lo stesso chipset del suo fratello minore, ma dispone di 6 Gb di RAM. La memoria interna è sempre di 64 Gb, e anche l'espansione a 400 Gb con memoria esterna resta la medesima di Galaxy S9. Capitolo schermo: mentre il Galaxy S9 si presenta con un 4.8 pollici Quad HD+, l'S9+ si fregia di un 6.2 pollici Quad HD+. La densità dei pixel, tuttavia, è maggiore in S9, con un 570ppi contro i 529 dell'S9+.

Fotocamera e batteria a prestazioni elevate

La vera novità dei due nuovi telefoni di casa Samsung è proprio il decisivo miglioramento della fotocamera. Molte, infatti, erano state le critiche mosse al Galaxy S8, a causa di un comparto fotografico non all'altezza del dispositivo. Samsung pare dunque aver capito i suoi errori, ed ha investito gran parte delle sue risorse sul miglioramento della fotocamera del Galaxy.

Il Samsung Galaxy S9 è dotato di una fotocamera da 12 Megapixel, con doppia apertura focale da F1,5 eF 2,4. Ciò permette al dispositivo di adattarsi maggiormente ad ogni condizione di luce, grazie anche alla noise reduction, che riduce il "rumore" dello scatto del 30% rispetto a Galaxy S8.

Il risultato sono delle foto nitide e definite, anche in condizioni di scarsa luminosità. La fotocamera frontale ha un sensore da 8 Megapixel, con apertura focale da F1,7.

Il Galaxy S9+ monta la stessa fotocamera posteriore, ma si differenzia dall'S9 per la fotocamera anteriore, dotata di un sensore da 12 Megapixel con apertura focale e zoom migliorati. Entrambi i cellulari supportano i video in super slowmotion, con la possibilità di registrazione a 960 frame per secondo. Passiamo alla batteria: il Galaxy S9 è alimentato da una batteria a 3000 mAh, con supporto a ricarica rapida; l'S9 plus ha una batteria da 3500 mAh con ricarica super veloce.

Ulteriori caratteristiche e prezzo di lancio

La nuova funzionalità, denominata AR Emoji, farà sicuramente felici molti utenti social. Questo algoritmo è in grado di analizzare il nostro viso e creare un rendering tridimensionale. Una volta creato, questo può essere inviato agli amici, come una vera e propria emoticon.

Infine, i dispositivi sono dotati di un sensore per il riconoscimento facciale e della nuova app SmartThings.

Questa consente di controllare le funzioni come accensione/spegnimento della luce, televisore o termostato direttamente con lo smartphone, stando comodamente seduti sul divano. Questa funzione è compatibile con tutti gli elettrodomestici "intelligenti", non solo quelli a marchio Samsung.

Chiudiamo con la disponibilità e il prezzo. I Galaxy S9 e S9+ sono disponibili in preordine da ieri, 25 febbraio, in tre colori: Midnight Black, Lilac Purple e Coral Blue. La vendita vera e propria partirà dal 16 marzo, sebbene chi ha effettuato il preordine potrà avere il suo smartphone a partire dal 7.

Il prezzo di lancio del Galaxy S9 sarà di 899 euro, quello dell'S9+ di 999 euro. Consegnando il proprio usato nella fase di preordine del telefono sarà possibile ottenere uno sconto fino a 450 euro.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto