Annuncio
Annuncio

Arriverà nelle sale italiane grazie a Lucky Red soltanto a partire dal 19 luglio il lungometraggio di debutto sul grande schermo di Ari Aster, uno dei titoli a sorpresa più acclamati ed applauditi da pubblico e critica all'ultimo Sundance Film Festival. Stiamo parlando di Hereditary, nuovo gioiello dell'orrore cinematografico [VIDEO] indipendente dopo gli ottimi riscontri per il genere con titoli come A Quiet Place - Un posto tranquillo e il prossimo in sala Ghost Stories.

Il miglior film horror dopo L'Esorcista?

Benché il genere cinematografico dell'orrore stia riscoprendo una nuova giovinezza [VIDEO] negli ultimi quattro anni con il successo inaspettato di film ormai assurti a titolo di cult come Babadook, It Follows e The Witch, Hereditary si colloca nel filone delle famiglie colpite da una terribile maledizione, pigiando il pedale sull'orrore psicologico più che in quello puramente legato all'atto sanguinoso e soprannaturale; anche se di elementi scioccanti e paranormali nel film di Ari Aster ne accadono eccome.

Annuncio

Protagonista del film più terrificante dell'anno, almeno stando alle prime recensioni della critica Usa all'ultimo Sundance, è la candidata all'Oscar Toni Collette, memore di uno dei più grandi successi di tutti i tempi per il genere cinematografico con il film del 1999 'The Sixth Sense - Il sesto senso'. Distribuisce nel mercato delle sale americane la A24, piccola casa indipendente che ha portato all'Oscar lo scorso anno il capolavoro d Barry Jenkins dal titolo 'Moonlight'.

Di cosa parla Hereditary?

Quando Ellen, la matriarca della famiglia Graham, muore, la figlia e i suoi cari più stretti iniziano ad accorgersi che l'eredità della nonna ha lasciato dietro a sé segnali criptici e soprannaturali che porteranno inesorabilmente alla lenta distruzione degli equilibri della famiglia.

Annuncio

Più i Graham scoprono riguardo l'oscuro passato di Ellen, più si trovano a dover fuggire dal terribile destino che la sua eredità gli ha lasciato. Scritto e diretto dal regista esordiente Ari Aster, Hereditary è il ritratto in chiave orrorifica della crisi dei rapporti all'interno di una famiglia, un punto di vista cinematografico inedito e originale sul concetto di morte e di tragedia famigliare e psicologica. Oltre a Toni Collette nel cast anche Gabriel Byrne, Milly Shapiro, Alex Wolff e Anne Dowd, memorabile villain nella serie televisiva di successo 'The Handmaid's Tale'.