In #oregon, a Tillamook County, tra Lincoln City e Pacific City, si trova una piccola città costiera nota con il nome di Neskowin, città conosciuta e visitata da tanti turisti perché dopo oltre 300 anni è riemerso dalla sabbia il bosco che vi era stato nascosto a causa di uno Tsunami. I ceppi di peccio di #sitka, che sono alberi di origine americana, crescono in particolar modo sul lato della costa d'occidente, (con la sequoia e l'abete di Douglas), sono stati sommersi dalla sabbia per circa 300 anni dando così il nome a questa spiaggia di Foresta Fantasma. Il Sitka è una conifera imponente, tra essi l'albero più basso misura circa 50 metri, ma possono arrivare a misurare anche poco meno dei 100 metri.

Lo Tsunami ha coperto di sabbia l'intera foresta

Sicuramente ci chiediamo come sia potuto succedere che una foresta sia stata ricoperta interamente di sabbia. La risposta arriva da alcuni ricercatori che dopo approfonditi studi, hanno scoperto che tra il XVII e il XVIII secolo vi fu un forte terremoto che colpì la parte ovest della costa degli Stati Uniti d'America, che provocò uno Tsunami talmente forte d'aver permesso alla sabbia di ricoprire completamente questo bosco, facendolo sprofondare nel fango per almeno 10 metri, ed è stato per questo soprannominato Ghost Forest, poiché di tanto in tanto usciva allo scoperto. Qualche tronco usciva fuori dall'acqua e dalla sabbia, alimentando quella che si credeva fosse solo una leggenda, visto che dopo un po' veniva sommerso nuovamente dalla sabbia.

L'ultima volta però, tra il 1997 e il 1998 vi fu un'altra fortissima tempesta proprio su questa costa, che colpendo esattamente questa spiaggia [VIDEO], portò via buona parte delle cime di questi alberi che si trovavano sott'acqua, lasciando cosi solamente i tronchi; quindi il bosco di Neskowin è ritornato visibile, e oggi attira tantissimi turisti che sono affascinati da questo spettacolo e da questa storia. Gli alberi hanno un'età che supera i due millenni e quando la bassa marea lo permette vi sono decine e decine di tronchi secolari, che emergono dalle acque come se fossero dei totem.

Questo spettacolo della natura, accertato di non essere solo una antica leggenda, è la testimonianza di come la Terra in cui viviamo sia sempre in continua trasformazione, e inaspettatamente può regalarci luoghi incantevoli, inaspettati, surreali, tanto da attirare milioni di visitatori. #Ambiente