L' indicatore della situazione economica equivalente meglio conosciuto come ISEE, è un documento atto al calcolo della condizione economica delle famiglie, tenendo conto di fattori come il reddito, patrimonio immobiliare e di tutte le particolarità del nucleo familiare in questione ( numero di componenti, presenza di soggetti disabili o anziani). Tale calcolo, viene effettuato al fronte della richiesta di un soggetto, di accedere a sovvenzioni economiche o agevolazioni su servizi e prestazioni forniti dal Comune di residenza, come per esempio assegni familiari, tasse universitarie, pulmini scolastici e così via.

Visto però l'alto numero di "falsi poveri" presenti all'interno della nostra nazione, il Governo ha di recente deciso di riformare l'ISEE, aggiungendo dei nuovi parametri per il calcolo del reddito familiare:

  • Tutti i redditi presenti nel nucleo familiare verranno considerati come nuovo indicatore (assegni di mantenimento,TFR ecc..)
  • Auto di grossa cilindrata o imbarcazioni
  • Il valore degli immobili posseduti sarà calcolato tenendo in considerazione l'importo IMU

Ma, non tutto il male viene per nuocere e, tra i nuovi parametri ISEE portati dalla riforma, saranno presenti anche fattori che potrebbero giocare a favore del contribuente:

  • A tutti i cittadini alle prese con il pagamento del mutuo, in sede di calcolo ISEE con nuovi parametri verrà sottratto l'importo ancora da versare.
  • Eventuali agevolazioni per ogni figlio successivo al secondo, convivente nel nucleo familiare.
Entrati in vigore l'8 di febbraio, l'iter d'attuazione dei nuovi parametri ISEE partirà ufficialmente dal 9 maggio 2014.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto