In circolazione in questa giorni una mail dall'Agenzia delle Entrate con oggetto e logo dell'ente che fa pensare alla richiesta di una potenziale riscossione. La mail riporta un allegato: attenzione è un virus. Ad annunciarlo è la Polizia Postale che invita gli utenti a non aprire la mail. Gli indirizzi maggiormente soggetti alla truffa sono le caselle mail create con Libero.it. Non c'è nessun pericolo per i propri dati sensibili se non si apre la mail e la si cancella alla sua ricezione. Non è, comunque, il primo caso di mail con allegato "a sorpresa".

Mail dall'Agenzia delle Entrate: è un virus

Sembra una mail inviata dall'Agenzia delle Entrate. Il logo è lo stesso e l'oggetto contiene la dicitura "linee guida", che porta immediatamente l'utente ad aprire la posta. Inallegato alla falsa mail dell'Agenzia delle Entrate si trova un documento: è un virus in grado di rubare i dati sensibili degli utenti e del vostro pc. L'annuncio arriva direttamente dalla Polizia Postale che si sta adoperando per diffondere il comunicato e individuare gli autori della truffa. La mail con idirizzo e logo dell'Agenzia delle Entrate circola principalmente tra gli utenti possessori di una casella mail Libero.it ma potrebbero esserci altri casi sulle altre caselle mail. Al momento la Polizia Postale ha ricevuto segnalazione da Libero.it.

Non è, comunque, il primo caso di mail contenenti virus che arrivano da enti pubbliche, destinatari di rilevanza che portano l'utente ad aprire la posta per leggere la comunicazione inviatagli. Frequenti sono quelle con oggetto "Paypal" anche se l'utente che riceve il messaggio non ha sottoscritto nessun conto bancario con l'ente. E' chiaro che la mail è falsa e molto spesso non permette di inviare un messaggio di risposta. La truffa è costituita sempre dal solito meccanisco di richiesta di accesso al vostro conto con inserimento delle vostre credenziali e password, momento in cui verranno clonate dal sistema che ha inviato la falsa mail. Alla pari l'odierna truffa della falsa mail proveniente dall'Agenzia delle Entrate, in cui il virus non è nello stesso testo del messaggio, ma nell'allegato: un mezzo per deviare l'utente dalla possibilità di una truffa, in considerazione delle comunicazioni e dell'allerta sui virus che provengono proprio dalle mail. Attenzione, dunque, alla mail con logo dell'Agenzia delle Entrate: l'invito è quello di non aprirla.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto